Uccide amica davanti alla classe: "L'accoltellava e rideva"

Uccide amica davanti alla classe: L'accoltellava e rideva
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
16 Settembre Set 2018 16 settembre 2018

Dopo una discussione con una compagna di classe, la 17enne ha estratto il coltello e pugnalato quattro volte l'amica. Inutile la corsa in ospedale

"Sorrideva e rideva mentre accoltellava la compagana di classe". Lo hanno raccontato i testimoni dell'aggressione avvenuta Fitzgerald High School a Warren, nel Michigan (Stati Uniti).

La mattina del 12 settembre scorso, Tanaya Lewis, studentessa di 17 anni, è arrivata a scuola con un coltello da cucina nello zaino. Dopo una discussione con la 16enne Dayna Gibson, la Lewis ha estratto il coltello e pugnalato più volte la compagna di classe.

I testimoni hanno raccontato che Tanaya Lewis stava sorridendo e ridendo durante l'aggressione, avvenuta in presenza dei compagni di classe e di un'insegnante. Come riporta l'Independent, la giovane è stata colpita con quattro coltellate che non le hanno lasciato scampo. La vittima è morta poco dopo la corsa all'ospedale per la perforazione di un polmone.

"La premeditazione non è da escludere in questo caso - ha detto il procuratore della contea di Macomb, Eric Smith - dal momento che ha portato un coltello a scuola e inseguiva la vittima per tutta la scuola". Ora la 17enne rischia una condanna per omicidio di primo grado.

Tags

Commenti

Commenta anche tu