Paura a Roma: tenta di colpire i militari con una bottiglia rotta

Paura a Roma: tenta di colpire i militari con una bottiglia rotta
19 Settembre Set 2018 19 settembre 2018

Ieri sera alla stazione Trastevere di Roma un 43enne ha cercato di colpire dei militari con una bottiglia rotta ma è stato bloccato e arrestato dai carabinieri

Tenta di colpire i militari con un coccio di bottiglia e viene arrestato dai carabinieri. È successo ieri sera alla stazione Trastevere di Roma.

Ad aggredire i militari è stato un uomo di 43 anni, originario della provincia di Bari. L’uomo, senza fissa dimora, è stato arrestato dai carabinieri della Stazione Roma Trastevere.

I militari dell’Esercito Italiano erano impegnati nell’operazione “Strade Sicure” nei pressi della stazione ferroviaria Trastevere, quando sono stati aggrediti dal 43enne, che si trovava in un evidente stato di alterazione.

Prima di quel momento i militari lo avevano visto infastidire alcuni passanti e alcune persone in attesa dei treni. Il 43enne era stato dunque invitato ad allontanarsi e ad uscire dalla stazione. Una volta arrivato in piazzale Flavio Biondo, però, l’uomo ha raccolto una bottiglia di vetro, l’ha rotta e poi ha cercato di utilizzarla per colpire i militari.

Immediato l’intervento dei carabinieri, che hanno prontamente disarmato e bloccato l’uomo, subendo anche le sue minacce.

Il 43enne è stato arrestato con l’accusa di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale. Visto il suo persistente stato di agitazione è stato trasportato dal 118 presso il reparto di psichiatria dell’ospedale Santo Spirito. Al momento l’uomo si trova ancora ricoverato per ricevere adeguate cure mediche.

Tags

Commenti

Commenta anche tu