Cavalli scappano, i vigili di Roma diventano cowboy

Cavalli scappano, i vigili di Roma diventano cowboy
10 Ottobre Ott 2018 10 ottobre 2018

A Roma stamane tre cavalli e un pony sono fuggiti da un maneggio, ad Acilia, quartiere del litorale romano. A fermarli sono stati gli agenti della polizia locale di zona che si sono improvvisati cowboy per salvare gli animali

A Roma stamane tre cavalli e un pony sono fuggiti da un maneggio in via di Macchia Saponara, nel quartiere di Acilia. A fermarli sono stati gli agenti della polizia locale di zona che, giunti sul posto, hanno bloccato il passaggio dei mezzi con l'auto di servizio.

I vigili urbani di Ostia si sono trasformati in cowboy, dopo aver recuperato gli animali, si sono messi in contatto con i proprietari del maneggio e gli hanno reso i quadrupedi. Una vicenda che, spiega Romatoday, fa riemergere il tema dello scarso numeri di agenti presentu sul litorale, come denunciano Raffaele Paciocca del RSU Cisl FP e Andrea Venanzoni Dirigente del Cisl FP. Per un territorio di 230mila abitanti, come quello di Ostia e dintorni, vi è un solo vigili per ogni 1100 abitanti.

"Gli agenti sono chiamati a molteplici interventi, che spaziano dalla viabilità alla grave situazione stradale, dal contrasto all'abusivismo edilizio a quello commerciale, passando per il controllo delle attività commerciali, del demanio marittimo, della tutela ambientale", spiegano i due sindacalisti. "Poi ci sono anche interventi su materie non afferenti la polizia locale e che pure ricadono sulle spalle di questa come nel caso degli interventi di salvaguardia della fauna e di animali destinati alla pastorizia", aggiungono parlando dell'operazione di salvataggio dei cavalli. "È necessario che chi ha una funzione prioritaria di vigilanza forestale legittimi il suo ruolo con un servizio ininterrotto e non venga a dilatarsi, smisuratamente, la competenza della Polizia Locale a discapito delle competenze tipiche stradali" concludono Paciocca e Venanzoni

Tags

Commenti

Commenta anche tu