Bambini in fuga dalle scuole ghetto

Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
11 Ottobre Ott 2018 11 ottobre 2018

Ma anche le maestre evitano classi dove gli extracomunitari arrivano al 70%

Marta Bravi

Il settanta per cento dei bambini iscritti alla scuola primaria Damiano Chiesa di via Antonini, in zona Ripamonti è straniero «di cui un'elevata componente non è italofona».

L'abolizione del criterio di bacino di utenza per l'iscrizione alla scuola primaria «ha dato origine ad un fenomeno di migrazione di un numero considerevole di studenti italiani verso altri istituti limitrofi nei quali può essere riscontrato un livello di istruzione migliore anche legato al ridotto tasso di alunni non italofoni» il testo dell'interrogazione presentata a Palazzo Marino dal consigliere comunale di Forza Italia Alessandro De Chirico. «Osservato che, come si evince dallo stesso rapporto di Autovalutazione compilato dall'istituto il 27 giugno 2018 alla voce «Inclusione» emergono diverse problematiche (...)

Commenti

Commenta anche tu