Il setterosa milanese: «Il titolo in 3 anni»

11 Ottobre Ott 2018 8 giorni fa

Il presidente Vucenovich: « La nostra punta di diamante è mister Binchi»

Lorenzo Pardini

Pronti per ripartire e, possibilmente, stupire ancora. La notizia passa (quasi) sotto silenzio, ma per il terzo anno consecutivo la Kally Nc Milano lotterà con i denti per un posto d'onore nel campionato di serie A1 di pallanuoto femminile: le milanesi, non sempre sotto la luce dei riflettori, sono un importante realtà del panorama professionistico lombardo. «A Milano la situazione impiantistica è molto delicata esordisce il presidente Walter Vucenovich -, ma noi andiamo avanti con passione e idee nuove». Si incomincia sabato (alle 15) con la prima giornata tra le mura amiche della piscina Cozzi contro la Rari Nantes Florentia. A guidare il setterosa meneghino ci sarà il neo allenatore Leonardo Binchi: «La nostra punta di diamante è l'allenatore, Leonardo Binchi prosegue il numero uno del Nc Milano -, che ha fatto tre Olimpiadi come giocatore e sta dimostrando come allenatore di avere le idee molto chiare. Speriamo di raggiungere i risultati che ci siamo prefissati prima dell'inizio dell'anno. Le nostre ambizioni sono molto alte, nel giro di tre anni vogliamo giocarci la finale Scudetto». Il tecnico toscano, all'esordio assoluto su una panchina di serie A1, nonostante vanti ben duecentosettanta presenze in nazionale e tre partecipazioni ai giochi olimpici (Sidney 2000, Atene 2004 e Pechino 2008), non nasconde un filo d'emozione per il debutto: «Siamo pronti e le ragazze non vedono l'ora di giocare evidenzia -. Mi aspetto un gruppo coeso, arcigno, in grado di completare nel migliore dei modi la strada intrapresa, che sappia rispettare il progetto che abbiamo redatto insieme, senza farsi distrarre, senza guardarsi attorno». Un primo obiettivo stagionale è già stato raggiunto grazie alla qualificazione per le Final Six di Coppa Italia (4-6 gennaio): la Kally ha ottenuto il pass settimana scorsa nel turno preliminare di coppa giocato a Padova: «Milano è una città che merita tutto questo conclude -: la società ha dato tantissimo e merita, come sta accadendo, di essere aiutata».

Oltre al tecnico Leonardo Binchi, all'esordio con Milano ci saranno diverse giocatrici come il portiere Marzia Imperatrice, le attaccanti Jelena Vukovic, Sara Amoretti e Svetlana Kuzina, il centrovasca Anna Repetto e l'azzurra Arianna Gragnolati: il capitano sarà Gaia Apilongo. Infine è stato anche annunciato dalla società milanese che una ragazza del settore giovanile sarà sempre presente in prima squadra.

Commenti

Commenta anche tu