Lo spread sfonda i 300 Piazza Affari in affanno

Lo spread sfonda i 300 Piazza Affari in affanno
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
11 Ottobre Ott 2018 11 ottobre 2018

Continua l'impennata dello spread torna nuovamente ad agitare le acque sui mercati. In apertura il differenziale tra i Btp e i Bund è già a quota 303

Continua l'impennata dello spread torna nuovamente ad agitare le acque sui mercati. In apertura il differenziale tra i Btp e i Bund è già a quota 303, ben oltre quota 295 della chiusura di ieri. Soffrono anche Piazza Affari. Il Ftse Mib perde l'1,48%. Inoltre vengono registrati anche sofferenze da parte dei mercati europei. Londra cede l'1,3%, Parigi l'1,3% e Francoforte l'1%. Le perdite arrivano dopo il crollo delle asiatiche e di Wall Street, che ha chiuso con il Dow Jones in calo del 3,5% e con il Nasdaq in caduta libera (-4,08%). Il timore per i rialzi crescenti dei rendimenti dei Treasury americani e la prospettiva di un nuovo aumento dei tassi di interesse negli Usa sta spaventando gli investitori, che iniziano a riposizionarsi.

La Borsa di Tokyo perde quasi il 4% e va ancora peggio alla Borsa di Shanghai, in calo di oltre il 5%. Gli indici americani hanno registrato il peggior crollo da febbraio: ieri, il presidente degli Usa, Donald Trump, ha bollato come "pazza" la Fed per la sua politica monetaria.

Tags

Commenti

Commenta anche tu