Cambiamenti climatici e disturbi mentali sono collegati

Cambiamenti climatici e disturbi mentali sono collegati
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
12 Ottobre Ott 2018 12 ottobre 2018

Negli USA la temperatura è aumentata di 1 grado in 5 anni, le depressioni del 2%

Cambiamenti del clima e salute mentale sarebbero strettamente collegati. O almeno, questo sarebbe il risultato di uno studio condotto dal Massachussets Institute of Technology,MIT, su 2 milioni di cittadini americani della durata di 10 anni. In particolare sono stati presi in considerazione sia l'andamento psicologico che psichiatrico di ogni persona, e messi poi in relazione con i dati climatici e le variazioni metereologiche delle varie zone in cui i soggetti vivevano. I dati raccolti derivano dal Sistema di Sorveglianza Usa per la prevenzione dei fattori di rischio comportamentali. Gli studiosi che hanno seguito la ricerca hanno rilevato come, aumentando di un grado Celsius la temperatura, aumentassero del 2% anche alcuni disturbi psicologici. Per sempio insonnia, ansia, depressione e paure avrebbero avuto un notevole incremento. I suicidi e le depressioni ritenute gravi sarebbero invece rimaste invariate. Lo studio è stato pubblicato su PNAS.

Altro dato rilevante riguarda le precipitazioni di carattere intenso che hanno investito i luoghi osservati. Dove questi fenomeni hanno avuto una durata superiore ai 30 giorni, vi sono stati cambiamenti umorali notevoli nei soggetti valutati. Piogge frequenti e caldo intenso peggiorerebbero quindi lo stato depressivo. Nick Obradovich e il suo team di ricercatori hanno studiato anche gli effetti mentali causati dall'uragano Katrina sui residenti nell'area colpita. Tra queste persone i disturbi mentali sarebbero aumentati del 4%. Jonathan Patz, direttore del "Global Health Institute" dell'università del Wisconsin confermerebbe le tesi del MIT. Patz in passato aveva condotto uno studio della durata di 17 anni che mostrava come fasi di caldo superiore alla norma portavano a un incremento dei suicidi. Da sempre l'uomo ha cercato di spiegare i cambiamenti umorali derivati da quelli climatici. Esiste perfino una teoria del clima, secondo la quale i popoli del Nord, come per esempio gli Scandinavi, soffrirebbero maggiormante di depressione e chiusura relazionale. Proprio a causa del clima in cui vivono.

Tags

Commenti

Commenta anche tu