Computer rotti e linee intasate Tribunale, fannulloni per forza

Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
13 Ottobre Ott 2018 13 ottobre 2018

Protesta degli addetti: «Utenti infuriati. E noi vorremmo lavorare»

Luca Fazzo

Attese lunghe, quasi interminabili, scandite dalla marcia trionfale dell'Aida che in un moto di onnipotenza, ai tempi di Mani Pulite, qualcuno scelse per fare compagnia agli utenti. Il centralino telefonico del tribunale è da mesi diventato una metafora dei tempi della giustizia: si sa quando si comincia, e non si sa quando si finisce. Minuti su minuti, dopo avere digitato lo 02-5436, e spesso va a finire che la linea cade prima di avere potuto sentire la voce di un umano. Parrebbe un disservizio come tanti, se dietro non ci fosse una storia tanto singolare quanto sconfortante, dove si incrociano sprechi, burocrazie (...)

Commenti

Commenta anche tu