I Cinque Stelle e l'imboscata alla Lega sulla legittima difesa

I Cinque Stelle e l'imboscata alla Lega sulla legittima difesa
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
13 Ottobre Ott 2018 13 ottobre 2018

I grillini con tre emendamenti vogliono "smontare" il testo del Carroccio. Per M5s non basta il "turbamento" per sparare

Il Movimento Cinque Stelle prepara l'imboscata sulla legittima difesa. I grillini infatti vorrebbero introdurre alcune modifiche che potrebbero di fatto snaturare l'impianto del provvedimento voluto dalla Lega. E a fare da "ariete" contro il provvedimento del Carroccio è la presentazione di tre emendamenti firmati dal senatore grillino Francesco Urraro. Il testo invece è tutto leghista e porta la firma di Andrea Ostellari. Ma cosa vogliono cambiare i pentastellati nel provvedimento leghista? Di fatto verrebbe ribaltata la tesi della Lega che la difesa è "sempre" legittima. Urraro, come riporta il Messaggero, sottolinea che questa sussiste solo quando "vi è violenza o minaccia alla persona".

Il testo del Carroccio invece fa riferimento ad una legittima difesa anche per chi "ha agito in stato di grave turbamento, derivante dalla situazione di pericolo in atto". L'emendamento pentastellato infatti chiede che venga cancellata dal testo la parte della norma in cui si dice che "il grave turbamento è condizione sufficiente". Insomma una mossa quella dei Cinque Stelle che potrebbe creare non poche tensioni nella maggioranza gialloverde. Da martedì inizia il voto sugli emendamenti in commissione. In tutto sono 71. Tra questi c'è anche quello di Pietro Grasso che chiede la totale soppressione del testo.

Tags

Commenti

Commenta anche tu