Milan, Maldini: "Gattuso ha la nostra fiducia. Icardi-Higuain? Scelgo il Pipita"

Milan, Maldini: Gattuso ha la nostra fiducia. Icardi-Higuain? Scelgo il Pipita
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
13 Ottobre Ott 2018 13 ottobre 2018

Paolo Maldini ha toccato diversi argomenti durante il Festival dello Sport a Trento. Da Gattuso, a Paquetà, passando per il derby contro l'Inter che si giocherà il 21 ottobre: "Tanta distanza dall'Inter? Forse in questo momento sì, speriamo non ce ne sia a fine campionato"

Quando si parla di Milan, il primo nome che viene in mente è quello di Paolo Maldini. L'ex bandiera, capitano e fuoriclasse di uno dei club più gloriosi al mondo, infatti, è tornato all'ovile dopo nove anni di assenza. Il 50enne è ora il responsabile dell'area sport del Milan durante il Festival dello Sport a Trento ha risposto ad alcune domande sull'attuale squadra guidata dal suo ex compagno di squadra Gennaro Gattuso: "Gattuso prima era solo grinta, ma ora si vede anche che ha una grande preparazione tecnico-tattica". Maldini ha poi ribadito che il Milan nutre una grande stima nei confronti del tecnico rossonero ed ha menzionato il neo acquisto brasiliano Paquetà: "Rino ha un grande senso di appartenenza ed è quello che io e Leonardo vogliamo trasferire al Milan. Ha tutta la nostra fiducia anche perché ha un'altra grande dote: sa ascoltare. Lui è stato coraggioso a venire al Milan, ha conoscenze, sa gestire i calciatori e mediare bene con la società. Paquetà? Ha tanto talento, non è ancora pronto ma puo fare sognare i tifosi".

L'ex capitano del Diavolo ha poi ricordato il suo Presidente per antonomasia Silvio Berlusconi: "Il primo aggettivo per Berlusconi? Presidente. Il mio presidente. Visionario. È arrivato dicendoci che saremmo diventati i più forti al mondo. Ridevamo tutti. Arrivavamo da anni negativi, non avevamo ben precisa l'idea di cosa potesse portarci di nuovo". Maldini, infine, ha parlato anche del derby contro l'Inter in programma domenica 21 ottobre e non ha dubbi su chi sceglierebbe tra Icardi e Higuain: "C'è ancora distanza con l'Inter? Forse in questo momento sì, speriamo non ce ne sia a fine campionato. Higuain o Icardi? Lo chiedi a me, dico Higuain. Perché è un campione vero e ha alzato il livello di questa squadra, non solamente con le sue prestazioni ma anche per la maniera di affrontare gli allenamenti".

Tags

Commenti

Commenta anche tu