Softbank scorpora il comparto tlc

Softbank scorpora il comparto tlc
13 Ottobre Ott 2018 8 giorni fa

Verso una Ipo da 27 miliardi di dollari, la maggiore della storia

Softbank ha scelto le banche di investimento per la quotazione della sua divisione tlc che includono telefonia fissa e mobile. Secondo l'agenzia «Reuters» la quotazione è prevista per dicembre.

Softbank si aspetta di collocare sulla Borsa di Tokyo azioni per 3mila miliardi di yen, pari a 27 miliardi di dollari: si tratterebbe dell'Ipo più grande della storia. Gli attuali record sono quelli della quotazione, nel 2014, del gruppo cinese Alibaba a Wall Street (25 miliardi di dollari) e della Agricultural Bank of China, alla Borsa di Hong Kong nel 2010 (22 miliardi di dollari).

Il debutto in Borsa delle attività tlc, che comprendono anche l'ex- Vodafone Japan comperato nel 2006 da Softbank, coincide con un netto cambio di strategia da parte della società. Ora l'ad e fondatore di Softbank, Masayoshi Son, vuole uscire dal business delle tlc per spostare il gruppo su altre attività, come lo sviluppo di soluzioni per l'intelligenza artificiale. In quest'ottica, Softbank ha già ceduto la controllata americana Sprint alla rivale T-Mobile Us e ha dato vita l'anno scorso al Vision Fund, fondo da 100 miliardi di dollari lanciato col sostegno di investitori sauditi che finanzia le aziende globali più promettenti e ad alto tasso di crescita con tecnologie quali robotica e intelligenza artificiale.

La strategia dà i suoi frutti: nei tre mesi terminati a giugno l'utile operativo di Softbank è cresciuto del 49% a 715 miliardi di yen (6,4 miliardi di dollari) grazie ai proventi degli investimenti effettuati; quelli condotti tramite il Vision Fund hanno contribuito al risultato con 245 miliardi di yen. Il fatturato totale di gruppo ammonta a 2.270 miliardi di yen.

Commenti

Commenta anche tu