L'evasione vale 108 miliardi all'anno Unimpresa: riforma sempre più urgente

L'evasione vale 108 miliardi all'anno Unimpresa: riforma sempre più urgente
14 Ottobre Ott 2018 6 giorni fa

Tocca i 108 miliardi di euro l'anno l'evasione fiscale in Italia. È quanto emerge da un rapporto del centro studi di Unimpresa, secondo cui alle casse dello Stato vengono sottratti ogni 12 mesi in media 97 miliardi di tasse e quasi 11 miliardi di contributi previdenziali per un totale di 107 miliardi e 933 milioni.

L'evasione dell'Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) ammonta a 37,8 miliardi e quella dell'Iva (Imposta sul valore aggiunto) a 35,7 miliardi. L'evasione dell'Irap (Imposta regionale sulle attività produttive) raggiunge gli 8,1 miliardi, mentre quella di Imu (Imposta municipale unica) e Tasi (Tassa sui servizi indivisibili) sfiora i 4 miliardi. L'ammanco di gettito per le tasse sulle locazioni è pari quasi a 1 miliardo. «Le tasse vanno pagate - commenta il vicepresidente di Unimpresa, Claudio Pucci - e onorare le scadenze col fisco è un dovere. Tuttavia non si possono ignorare alcuni aspetti. Come il fatto che una parte dei soggetti che decide di non versare imposte e tributi nelle casse dello Stato lo fa per necessità. La pace fiscale annunciata dal governo va nella giusta direzione, ma va accompagnata da una riforma tributaria volta sia all'abbattimento del peso delle tasse sia a una radicale semplificazione normativa».

Commenti

Commenta anche tu