Molesta una ragazza di fronte al fidanzato: in cella

Molesta una ragazza di fronte al fidanzato: in cella
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
14 Ottobre Ott 2018 14 ottobre 2018

È stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di violenza sessuale. L'ennesimo immigrato fermato in città per comportamenti illeciti nei confronti di una donna è un cingalese di 42 anni, regolare sul territorio nazionale ma già «conosciuto» dalle forze dell'ordine. L'uomo ha aggredito e molestato una donna 25enne di origini una bengalesi venerdì sera in piazzale Machiachini, in zona Dergano, periferia nord di Milano.

Lo straniero ha palpeggiato la ragazza nonostante fosse in compagnia del proprio fidanzato, un connazionale di 30 anni. È stato quest'ultimo che, alla vista di quello sconosciuto che all'improvviso, dopo essersi avvicinato e senza dire una parola, si è avventato sulla sua ragazza come nulla fosse, lo ha allontanato, prima spingendolo lontano da lei quindi ha avvertito i carabinieri. Giunti sul posto i militari hanno arrestato l'aggressore in via Imbonati.

Solo qualche giorno fa la polizia locale ha spedito a San Vittore con le medesime accuse un coetaneo del cingalese, ma stavolta italiano e con precedenti per atti persecutori. In piazza Napoli, di primo mattino, il balordo aveva assalito una ragazza ungherese di 23 anni che stava portando a spasso il cane, quindi aveva aggredito un'altra donna strattonandola per la giacca e tirandole con forza i capelli. Quindi, ubriaco, si era accomodato su una panchina. Sempre come se avesse fatto la cosa più normale del mondo e all'apparenza incurante di poter essere arrestato, com'è accaduto poi subito dopo.

Commenti

Commenta anche tu