Si tocca in ascensore davanti a minore: indagato

Si tocca in ascensore davanti a minore: indagato
14 Ottobre Ott 2018 7 giorni fa

La squadra mobile ha eseguito un'ordinanza applicativa di misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di un italiano di 50 anni accusato di corruzione aggravata di minorenne. L'indagine, coordinata dalla Procura, nasce dalla denuncia presentata a metà settembre dai genitori di una ragazzina italiana di 14 anni che abita in zona Porta Genova, in un bel palazzo non lontano dalla Darsena. In questura ieri mattina hanno spiegato che l'uomo è indagato perché, dopo aver seguito la minorenne all'interno del condominio dove abita mentre rientrava a casa da scuola, si è infilato nello stabile e poi in ascensore con lei quindi si è masturbato. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, l'indagato, sfruttando il fatto che la studentessa non aveva via di fuga e non poteva azionare la pulsantiera dell'ascensore perché il 50enne teneva la porta dell'ascensore socchiusa, se n'è andato solo quando si è accorto che stava per arrivare un'altra persona.

L'uomo ha alle spalle inoltre un precedente specifico, cioè una sentenza di patteggiamento per il reato di atti osceni e violenza sessuale su una 16enne. La dinamica dei fatti e l'utilizzo dell'ascensore ricordano le modalità di assalto di un altro maniaco dell'ascensore, Edgar Bianchi, barista genovese soprannominato «Joe Codino», che fu l'incubo delle ragazze liguri e venne nuovamente arrestato dopo essere stato scarcerato appena un anno fa qui in città (e condannato a dieci anni con rito abbreviato) per aver stuprato una 13enne milanese.

Commenti

Commenta anche tu