Gaffe dell'ambasciata americana: inoltra foto di gatti

Gaffe dell'ambasciata americana: inoltra foto di gatti
16 Ottobre Ott 2018 16 ottobre 2018

L'ambasciata americana in Australia è caduta in un'imbarazzante gaffe: ha inoltrato via mail a tutti i propri contatti l'immagine di un gatto che mangia biscotti

Imbattersi in una gaffe nello spedire un messaggio o una mail può capitare a tutti, ma se l'incidente è provocato da un'ambasciata, l'accaduto assume tutt'altro aspetto. Protagonista della vicenda è stata l'ambasciata americana di Canberra, in Australia, che ha inoltrato una email rivolta a più destinatari dove, anziché i dettagli di una riunione urgente, faceva capolino l'immagine di un gatto in pigiama e intento a mangiare biscotti.

In buona sostanza, il gatto era travestito da Cookie Monster, uno dei pupazzi del programma tv statunitense "Sesame Street". L'email, dall'oggetto "riunione", riportava una descrizione relativa a una festa con gatti in pigiama con l'indicazione RSVP, ovvero l'invito a rispondere cortesemente. Gavin Sundwall, consigliere per gli affari pubblici della Missione Usa in Australia, accortosi dell'intoppo ha inoltrato una successiva mail di scuse, sottolineando ironicamente come la festa felina fosse ben lontana dalle aree di competenza dell'ambasciata."È stato un errore di formazione fatto da uno dei nostri nuovi dipendenti, nel testare la nostra piattaforma di newsletter."

La foto del gatto è stata scattata in origine da Jennifer Stewart e pubblicata sul suo account Instagram. Lunedì ha pubblicato nuovamente la foto del gatto Cookie Monster, Joey, con indosso lo stesso pigiama, ma questa volta accompagnato da un tablet con il caso dell'ambasciata in bella mostra. Stewart ha scritto a corredo della foto la seguente scritta: "Joey è sconvolto dal fatto che la festa del gatto in pigiama non ci sarà.". Dunque, una vicenda che non lascia strascichi ma solo un sorriso.

Tags

Commenti

Commenta anche tu