Autunno: così si prepara la pelle ai primi freddi

Autunno: così si prepara la pelle ai primi freddi
17 Ottobre Ott 2018 28 giorni fa

L’autunno è il momento migliore per riparare la pelle dai danni dell’abbronzatura estiva e prepararla al meglio all’inizio dell’inverno. Ecco come fare

L’autunno porta con sé giornate più corte e più fredde, che possono mettere a dura prova la pelle, lasciandola secca e disidratata: ecco allora alcuni semplici consigli da introdurre nei propri rituali di bellezza quotidiani.

Essendo una mezza stagione, l’autunno è il momento migliore per ringiovanire la pelle e ripararla dai danni dell’abbronzatura estiva e prepararla al meglio all'inizio dell’inverno. Mai come in questo periodo di transizione, è però fondamentale l'idratazione.

Per prima cosa, bisogna esfoliare la pelle e rimuovere le cellule morte depositate sul suo strato più superficiale, l’epidermide appunto. Contrariamente alla credenza diffusa, lo scrub purifica e idrata la pelle, migliorando l’efficacia nutriente delle creme.

Una volta eseguito lo scrub esfoliante preparatorio, è necessario procedere con l’idratazione vera e propria. In autunno, la pelle è più soggetta a diventare secca e disidratata; per questo motivo gli esperti di bellezza consigliano l’uso di creme specifiche ad alto potere nutriente in grado di prevenire le ferite e i tagli cutanei causati dai primi freddi. E se l’epidermide è grassa? In questo caso, è consigliabile preferire le creme dalla formulazione oil-free, senza olio, che nutrono in profondità senza ungere.

Durante l’autunno non va trascurata neanche l’idratazione delle labbra. L’azione combinata dei raggi ultravioletti, presenti seppur in minore quantità anche in questo periodo, e del freddo tagliente possono provocare dei fastidiosi e anti-estetici taglietti. Per prevenire o curare se il “danno” è già stato fatto, si può applicare un burro di cacao protettivo a base di cera d’api o burro di karité.

Infine, i rituali di bellezza dell’autunno prevedono la cura delle mani. Forse è ancora presto per i guanti, ma non per la crema, che andrebbe sempre tenuta in borsa, pronta all'uso. Le migliori sono quelle dalla composizione cremosa, grassa e burrosa, che curano le screpolature, assicurando alla pelle l’idratazione e il nutrimento di cui ha bisogno.

Tags

Commenti

Commenta anche tu