Fuori Tono

Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
22 Ottobre Ott 2018 22 ottobre 2018

Lezioni aperte al grande pubblico, udite udite: di musica elettronica. Già, proprio così. Nella Milano dei mille generi c'è chi si «preoccupa» di formare nuovi ascoltatori capaci di affrontare nuovi linguaggi (e di far ripassare pure a chi in materia ne sa un po' di più).

Quel qualcuno, con relativa iniziativa studiata ad hoc, si trova nell'ambito della stagione «Inner_Spaces-identità sonore» del San Fedele (oggi 22 ottobre dalle ore 21 il secondo concerto: in programma le performance di Richard Barbieri e Robert Piotrowicz). Dietro al corso dedicato all'Acusmatica a ingresso libero - stasera dalle 19 all'Auditorium del centro religioso - c'è padre Antonio Pileggi e il suo staff di collaboratori. In questo caso didattico, il mago della regia del suono negli eventi musicali e docente al Conservatorio di Milano «Giuseppe Verdi», al secolo Giovanni Cospito.

Dopo il primo appuntamento odierno - «Musica del suoni, musica concretamente» - si può continuare rispettando questo calendario. «Musica del puro ascolto: François Bayle» (12 novembre), «Musica del Suono: Denis Dufour» (26 novembre) e «Interpretazione su Acusmonium» (10 dicembre); e ancora sei lezioni di «Field Recording e Soundscape Composition»: «Il paesaggio sonoro di Schafer (25 febbraio 2019), «Lo spazio sonoro del cinema» (4 marzo), «World Sounscape Project» (18 marzo), «Field recording allo Studio di Fonologia di Milano» (8 aprile), «Sul sonoro di Tarkovskij» (15 aprile) e «Sintesi finale» (6 maggio). Buone lezioni, buona musica elletronica, s'intende.

Commenti

Commenta anche tu