Si converte al cristianesimo e il marocchino la pesta

Si converte al cristianesimo e il marocchino la pesta
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
28 Ottobre Ott 2018 28 ottobre 2018

Un marocchino avrebbe picchiato moglie e figlio dopo che questa si era convertita al cristianesimo. Ora vivono in una struttura protetta

Un calvario terminato solamente lo scorso aprile, dopo mesi di violenza. Tutto inizia quando una donna di 43 anni di Soliera, in provincia di Modena, si converte dall'islam al cristianesimo, modificando il suo stile di vita. Un cambiamento che non è piaciuto affatto al marito marocchino, che giudicava questa metamorfosi un affronto. Soprattutto perché si comportava all'occidentale. Più libera, anche di credere a ciò che riteneva più vero. Più giusto.

Ma l'uomo, come riporta Leggo, "avrebbe provocato sofferenze fisiche e psichiche alla donna". Già lo scorso febbraio, l'uomo avrebbe pestato la donna dopo che questa aveva acquistato un paio di scarpe nuove al figlio minorenne. Dopo l'acquisto era iniziato il litigio e l'uomo "l'avrebbe colpita con un pugno alla schiena e quindi si sarebbe scagliato anche contro il figlio minorenne, intervenuto in difesa della madre, colpendolo con uno schiaffo al volto".

Dopo questo episodio di violenza, la donna si è trasferita a casa di un conoscente. Un traferimento che ha fatto infuriare il marito, che avrebbe minacciato di morte l'ospite.

Tags

Commenti

Commenta anche tu