Le donne mattutine abbattono il rischio di cancro al seno

Le donne mattutine abbattono il rischio di cancro al seno
7 Novembre Nov 2018 10 giorni fa

Le donne devono fare i conti con un problema sempre più diffuso: il cancro al seno. Uno studio ha però rivelato che le donne mattutine hanno una minore probabilità di sviluppare la malattia

Il cancro al seno oggigiorno colpisce moltissime donne, in Italia e nel mondo. Ancora non si hanno cure efficaci per sconfiggerlo del tutto, ma molto può fare la prevenzione. Inoltre, oggi si conoscono i fattori di rischio più comuni quali l'appartenenza al genere femminile, l'età avanzata del soggetto e se vi sono stati casi analoghi nell'ambito familiare. Ma oggi, ciò che più sorprende è un altro dato, ovvero l'orario in cui ci si sveglia al mattino. Infatti, secondo una nuova ricerca dell'Università di Bristol, le donne mattutine possono avere una minore probabilità di sviluppare il cancro al seno.

I dati presentati alla NCRI Cancer Conference di Glasgow suggeriscono che il proprio orologio biologico svolge un ruolo importante nel determinare il rischio di contrarre questa malattia. Dunque, le donne che abitualmente si alzano presto hanno meno rischi rispetto ai cosiddetti nottambuli che amano andare a letto tardi e non hanno voglia di alzarsi al mattino.

Per giungere a questa conclusione gli scienziati hanno analizzato 341 frammenti di DNA che indicano se una persona è mattiniera o nottambula. Una volta fatto ciò, hanno incrociato queste informazioni con i dati di oltre 300.000 donne, di cui 180.000 appartenenti al progetto Biobank del Regno Unito e 230.000 donne nello studio del Consorzio per l'associazione, per valutare se la programmazione genetica del sonno avesse una correlazione con la diagnosi del cancro al seno. E dai risultati emersi è stato evidenziato proprio questo: due nottambuli su 100 hanno sviluppato il cancro al seno, mentre per i mattinieri l'incidenza è stata di 1 su 100.

Questa scoperta sicuramente avrà una sua importanza, anche se non viene svelato il perchè l'orologio biologico ha questo impatto sullo sviluppo del cancro. A tal proposito si è espressa la dottoressa Rebecca Richmond, uno dei ricercatori dello studio, intervistata dalla BBC: "Abbiamo ancora bisogno di capire cosa rende una persona nottambula più a rischio di una persona mattiniera ... dobbiamo sradicare la relazione." Come detto all'inizio, il dato fondamentale riguarda la prevenzione e i controlli periodici; essi sono di estrema importanza per combattere e vincere questa malattia.

Tags

Commenti

Commenta anche tu