Capelli pieni di pesticidi, a rivelarlo uno studio europeo

Capelli pieni di pesticidi, a rivelarlo uno studio europeo
8 Novembre Nov 2018 7 giorni fa

Fibropil e Peregrina sono solo alcune delle sostanze trovate nel cuoio capelluto dei soggetti analizzati

I nostri capelli, come quelli di altri Paesi Europei, sarebbero abitati da pesticidi. A dare la bella notizia è stato un test condotto dall’Istituto Ires, Institut de Recherche & d’Expertise Scientifique, di Strasburgo, commissionato dal Gruppo verdi/Ale al Parlamento europeo. Sono stati testati i capelli di 148 cittadini in 6 diversi Stati, e più precisamente Italia, Germania, Francia, Belgio, Regno Unito e Danimarca. I soggetti su cui sono stati condotte le analisi erano abitanti sia delle città che delle campagne. Il 60% dei capelli è risultato contaminato. La fascia maggiormente colpita è stata quella compresa tra i 10 e i 20 anni, dove il valore di contaminazione è pari al 73,7%.

Per quanto riguarda il nostro Paese circa i due terzi degli italiani analizzati sono risultati contaminati da almeno una sostanza chimica. E' stata infatti trovata la presenza di residui nel 66% dei 24 campioni testati. Il Fipronil è risultato presente nel 45,8% dei campioni testati, la media europea è invece inferiore al 30%. Questa sostanza è conosciuta per lo scandalo delle uova risultate contaminate. Altri pesticidi presenti nei nostri capelli sono Permetrina, Pripiconazolo e Clorpirifos Etile. Quest’ultimo è un pericoloso pesticida. Marco Affronte, Eurodeputato greens/EFA, si è detto molto preoccupato per i dati allarmanti. E ha commentato la notizia sottolineando che il “Fipronil è un insetticida neurotossico che agisce da interferente endocrino, anche sospettato di essere cancerogeno e tossico”. Non sarebbero da meno anche gli altri due sospettati, la Permetrina e il Clorpirifos Etile. “Sono dati che ci fanno capire quanto sarebbe importante eliminare i pesticidi dalle nostre città e dalle nostre campagne, sostituendoli con tecniche, che esistono e sono efficaci, non contaminanti” ha poi aggiunto Affronte.

Tags

Commenti

Commenta anche tu