Gisele Bundchen: "Ho lasciato Victoria's Secret perché mi sentivo carne da macello"

Gisele Bundchen: Ho lasciato Victoria's Secret perché mi sentivo carne da macello
9 Novembre Nov 2018 5 giorni fa

Gisele Bundchen spiega in un un'autobiografia il motivo del suo no a Victoria's Secret

L’addio alle passerelle di Adriana Lima per il marchio di Victoria’s Secret, ha fatto emergere dal web una storia molto particolare che, tempo fa, ha visto Gisele Bundchen indiscussa protagonista. Anche lei è stata una modella di Victoria’s Secret, ma non conserva un buon ricordo della sua carriera per il celebre marchio di intimo.

Dal 2000 al 2006 Gisele è stata uno degli angeli, e ha partecipato a molti dei Fashion Show indetti dalla casa di moda. Ma nel momento in cui ha dovuto rinnovare il contratto, ha tentennato. Infatti dopo sei anni di grandi successi, ha deciso di archiviare la sua esperienza come angelo di sensualità. Lo ha rivelato in un libro dal titolo “Lessons: My path a Meaningful life, pubblicato ad ottobre. La Bundchen racconta nei minimi dettagli l’esperienza che per sei anni ha intrapreso per Victoria’s Secret. “Avevo 19 anni quando ho firmato il mio primo contratto” rivela, “ero felice della fama, del successo e soprattutto della stabilità economica. Essere modella è molto redditizio” afferma. “Per questo subito dopo allungai il contratto per altri due anni”. La modella però con il tempo si rese conto dell’errore connesso. “Mi sentivo a disagio, mi sentivo carne da macello. Indossavo solo bichini e lingerie, non ne potevo più degli apprezzamenti che ricevevo.” Infatti sei anni dopo non rinnova il contratto e lascai il marcio. “Sono grata per tutte le esperienze vissute, ma la mia vita era cambiata e volevo io stessa un cambiamento. Non volevo più essere un angelo” scrive la modella. “In un certo senso era anche il mio corpo che chiedeva qualcosa di diverso” conclude.

Tags

Commenti

Commenta anche tu