Pasticceria presa d'assalto dai clienti: il motivo è commovente

Pasticceria presa d'assalto dai clienti: il motivo è commovente
9 Novembre Nov 2018 12 giorni fa

Un negozio di ciambelle è stato preso d'assalto da un'intera comunità per un buon motivo: un'azione in sostegno del proprietario e della moglie malata

Un'intera comunità si è stretta intorno al proprietario di un negozio di ciambelle e, in particolare a sua moglie, da tempo malata. Donut City, pasticceria trentennale con sede a Seal Beach in California, può contare sulla fedeltà dei suoi clienti che da sempre passano per acquistare ciambelle, dolcetti e altre golosità vendute a prezzi modici.

La pasticceria è gestita con semplicità dalla coppia orientale composta da John e Stella Chhan, una certezza per l'intera comunità. I modi gentili e accoglienti del duo non sono passati inosservati, come l'improvvisa assenza della moglie nelle ultime settimane. Colpita da un aneurisma, la donna è stata costretta a lasciare l'attività perché ricoverata in una struttura specializzata.

Rimasto solo, il marito ha mestamente proseguito con le vendite, aiutato saltuariamente dalla cognata, cercando di chiudere prima ogni giorno per raggiungere il capezzale della moglie. Dawn Caviola, cliente affezionata e colpita dalla vicenda, ha pensato di coinvolgere tutti gli avventori abituali e l'intera comunità spronando a un acquisto corposo dei prodotti così da svuotare il negozio e permette a John Chhan di chiudere prima. L'iniziativa ha trovato subito grande sostegno da parte di tutti, tanto da permettere la chiusura anticipata anche prima di mezzogiorno.

La donna sta lentamente recuperando, anche se è ancora debole, ma durante il percorso di guarigione potrà contare sul supporto del marito, della famiglia e virtualmente sull'intera comunità di Seal Beach. Intervistato da un magazine di zona il proprietario della pasticceria ha voluto ringraziare tutti quanti, così presenti, caritatevoli e affiatati. Un cliente aveva proposto anche la possibilità di una raccolta fondi attraverso GoFundMe, ma John Chhan ha gentilmente rifiutato perché i guadagni non mancano. L'unica priorità al momento è quella di affiancare la moglie e supportarla durante la ripresa totale.

Tags

Commenti

Commenta anche tu