Raggi assolta, ma le opposizioni chiedono le sue dimissioni

Raggi assolta, ma le opposizioni chiedono le sue dimissioni
10 Novembre Nov 2018 6 giorni fa

Il sindaco di Roma è stato assolto dall'accusa di falso documentale in relazione alla nomina di Renato Marra. Le opposizioni chiedono ora le sue dimissioni a gran voce

Virginia Raggi è stata assolta, ma le opposizioni chiedono a gran voce le dimmissioni del sindaco pentastellato.

"Chiediamo le dimissioni della Raggi perché è colpevole, ma non di un reato. È colpevole di manifesta incapacità, per aver ridotto Roma una discarica a cielo aperto, per non essere stata in grado di dare la minima risposta anche a uno solo dei gravi problemi della città che si riprometteva di risolvere, dando arrogantemente la patente di incompetenti a tutti coloro che l'hanno preceduta". Lo ha dichiarato Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia, dopo l'assoluzione del sindaco di Roma.

"Nei confronti del sindaco l'unico giudizio che riteniamo valido è e deve essere politico. E se avesse un minimo di dignità, dovrebbe lasciare perché ha miseramente fallito come amministratore. Le gogne, i cappi, i codici etici e il giustizialismo li lasciamo volentieri in mano ai 5Stelle", ha concluso Bernini.

La richiesta delle dimissioni arriva da ogni parte politica. "Raggi assolta dall'accusa di aver dichiarato il falso sulla nomina di Renato Marra? Ora si dimetta per come ha ridotto Roma. Nessuno le potrà mai perdonare di aver messo in ginocchio la Capitale d'Italia. È questa la sua colpa più grande", ha affermato Stefano Pedica del PD. "L'unica cosa buona che possono fare è liberare il Campidoglio".

"Sono contento dell'assoluzione di Virginia Raggi. Auspichiamo adesso che la condanna per la sua incapacità venga dai cittadini e non da tribunali. Il M5S in questi giorni ha dimostrato di aver scaricato il sindaco di Roma e con lei tutti i cittadini. Noi di Fratelli d'Italia lavoreremo come sempre per difendere la Capitale, liberandola dalla Raggi con il consenso e non attraverso scorciatoie giudiziarie utili più ai grillini che alle opposizioni", ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

"Il Tribunale di Roma ha assolto la sindaca Raggi dalle accuse di falso, ma resta ferma la nostra valutazione politica negativa sulla vicenda, e in generale sulle discutibili modalità di nomina e revoca di dirigenti ed amministratori nei settori-chiave del Comune", hanno affermato i portavoce dei Verdi di Roma, Guglielmo Calcerano e Silvana Meli. "Indipendentemente dall'esito del processo penale, saranno i cittadini ad esprimere il giudizio più importante, che è quello sugli effetti su Roma delle scelte della Giunta Raggi".

Tags

Commenti

Commenta anche tu