A 17 anni rapina un'agenzia di scommesse, preso

A 17 anni rapina un'agenzia di scommesse, preso
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
23 Novembre Nov 2018 23 novembre 2018

A Napoli il minore è stato intercettato durante la fuga dagli agenti della polizia. In tasca un coltello e il bottino da quasi 3mila euro

A 17 anni rapina un’agenzia di scommesse, fermato dai poliziotti dai quali ha tentato di fuggire a piedi. È finito così in manette un minorenne a Napoli.

L’episodio s’è verificato nella serata di mercoledì scorso quando a via Figurelle, gli agenti hanno notato la corsa forsennata di un ragazzo che, manco a farlo apposta, fuggiva incontro a loro. Alla vista dei poliziotti, il giovane ha alzato lo scaldacollo tentando di coprirsi il volto e ha cominciato a correre più forte, cercando di seminare gli agenti. Il suo comportamento, però, gli è valso l’attenzione degli agenti che, dopo un breve inseguimento l’hanno raggiunto e prontamente bloccato.

Così hanno proceduto a perquisirlo e hanno scoperto il motivo che c’era dietro la “fretta” dei ragazzino. In tasca, infatti, quel giovane aveva la somma di 2.800 euro, in banconote da 50 euro ordinate e suddivise ordinatamente per numero. Inoltre aveva con sé un grosso coltello, dalla lama lunga trenta centimetri.

In poco tempo, gli agenti hanno ricostruito tutto: quel giovane, identificato poi in un 17enne, aveva quei soldi con sé perché, qualche minuto prima di imbattersi nei tutori dell’ordine, aveva rapinato un’agenzia di scommesse e, sotto la minaccia di quel coltello, aveva costretto il gestore a consegnargli l’incasso.

Il minorenne è stato arrestato e, dopo le formalità di rito, associato al centro di prima accoglienza per minori ai Colli Aminei di Napoli.

Tags

Commenti

Commenta anche tu