Rubò l'incasso della macelleria, arrestato

Rubò l'incasso della macelleria, arrestato
Inside Over
23 Novembre Nov 2018 23 novembre 2018

Incastrato dalle telecamere di sorveglianza, finisce in manette un 34enne di Secondigliano. Accusato di aver ripulito la cassa di un negozio a Sorrento

Ruba l’incasso della macelleria, incastrato dalle videocamere di sorveglianza. Finisce in manette un 34enne di Secondigliano: l’uomo è accusato del furto ai danni di un negozio a Sorrento.

L’operazione porta la firma dei carabinieri che nelle scorse ore hanno notificato all'indagato, già noto alle forze dell’ordine e già sottoposto per altri motivi alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a suo carico dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Torre Annunziata, in provincia di Napoli.

A inguaiare il 34enne sono state le immagini girate dai circuiti di videosorveglianza pubblici e privati istallati nei pressi del negozio, una macelleria, che fu derubata poco più di un mese fa, la mattina del 19 ottobre scorso. Stando a quanto gli investigatori hanno ricostruito, passando al setaccio i filmati e i video girati dalle telecamere, il presunto ladro avrebbe forzato il registratore di cassa dell’esercizio commerciale, a Meta di Sorrento. Dalla cassa avrebbe sottratto la somma di 250 euro e poi si sarebbe allontanato a piedi.

Per il 34enne, dopo le formalità di rito, si sono aperte le porte della casa circondariale di Napoli Poggioreale dove resta a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Tags

Commenti

Commenta anche tu