Geloso della ex, incendia la sua auto e quella del compagno

Geloso della ex, incendia la sua auto e quella del compagno
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
24 Novembre Nov 2018 24 novembre 2018

Finisce in manette un 44enne a Terzigno in provincia di Napoli. Non si rassegnava alla fine della relazione con la donna, prima del rogo l'aveva speronata in auto

Geloso della nuova vita dell’ex, dà fuoco all’auto di lei e a quella del suo nuovo compagno. Arrestato a Terzigno un 44enne.

Non si era mai rassegnato alla fine della loro relazione, quell’uomo che già era finito nel mirino delle forze dell’ordine perché da tempo aveva preso a perseguitare la donna che aveva voluto lasciarlo per rifarsi una vita. Quando lui ha capito che lei aveva deciso di vivere un nuovo amore, ha deciso di fargliela pagare. A entrambi.

Così s’è “armato” di taniche di benzina e ha dato fuoco alle loro autovetture. L’incendio, chiaramente doloso, ha richiamato sul posto i carabinieri che hanno risolto le indagini in pochissimo tempo. Poco distante dal luogo dove le fiamme avevano avviluppato le due vetture, i militari hanno scoperto e fermato il 44enne. Lo hanno bloccato e perquisito. Nel bagagliaio della sua macchina c’erano ancora una tanica di plastica e un tubo di gomma sporchi di benzina ed evidentemente utilizzati da lui per mettere in pratica il suo proposito.

Così hanno deciso di stringergli le manette ai polsi. Intanto, i carabinieri hanno ricostruito lo scenario della triste vicenda ascoltando la denuncia della donna, una 50enne del posto. Erano stati insieme per quattro anni, poi tra loro era finito tutto. Ma lui non s’era rassegnato e, per molto tempo dopo la rottura, aveva tentato di avvicinarla, di convincerla a tornare insieme. Lei, però, non voleva saperne e intanto aveva incontrato un’altra persona. Quando il 44enne ha capito che la storia era ormai archiviata, ha iniziato a tormentarla e, prima dell’episodio dell’incendio, l’aveva seguita e speronata in macchina.

Per l’uomo è scattato l’arresto: risponde delle ipotesi di reato di atti persecutori, danneggiamento e incendio.

Tags

Commenti

Commenta anche tu