Natale: più felice chi addobba la casa in anticipo

Natale: più felice chi addobba la casa in anticipo
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
24 Novembre Nov 2018 18 giorni fa

Addobbare e decorare casa per le festività di Natale rende felici, ancora di più se palline e nastri vengono disposti con largo anticipo

Il Natale arriva sempre con un certo anticipo rispetto al classico 8 dicembre, la data deputata ufficialmente per l'accensione nazionale delle luminarie e per posizionare l'albero di Natale dentro casa. Panettoni, dolci e pandori fanno già bella mostra a metà novembre, colorando gli scaffali della grande distribuzione, mentre la voglia di creare un'atmosfera casalinga più raccolta spinge verso l'addobbo precoce.

Agghindare la casa prima del tempo è una scelta positiva perché migliora l'umore di chi effettura questa decisione; le decorazioni riporterebbero in vita le atmosfere felici dell'infanzia, momenti sereni che si vorrebbe ricreare anticipando le tempistiche per goderle più a lungo.

Secondo due esperti, Steve McKeown e Amy Morin, la voglia preponderante di Natale nascerebbe dal desiderio di riportare in vita le atmosfere rilassate del passato, una necessità fisica per combattere la vita frenetica e stressante del quotidiano. Il modo di festeggiare è sempre personale, ma il Natale è anche l'occasione per fermarsi e ricordare le persone care che non ci sono più. Per rivivere qui momenti di pura gioia legati all'attesa dei doni e di Babbo Natale, un modo per guardarsi dentro e riflettere sul passato, sul presente e sul futuro ancora da costruire.

Dal punto di vista sociale gli addobbo e le decorazioni, interne ed esterne alla casa, forniscono un'immagine positiva agli occhi del vicinato. Un'idea precisa di coesione e affiatamento, ma anche di equilibrio e serenità domestica, per buona pace di chi il Natale non lo sopporta e rifugge da lucine e dolcetti.

Tags

Commenti

Commenta anche tu