Roma, cerca di colpire con un coltello la convivente

Roma, cerca di colpire con un coltello la convivente
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
5 Dicembre Dic 2018 8 giorni fa

I carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato la scorsa notte un uomo violento che, ubriaco e armato di coltello, aveva tentato di colpire la propria convivente

La scorsa notte i carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato un uomo violento che, ubriaco e armato di coltello, aveva tentato di colpire la propria convivente. L’arresto è avvenuto in seguito a una segnalazione fatta al 112.

L’uomo è un operaio 48enne dell’Ecuador, incensurato, che è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia ai danni della convivente sua connazionale, una donna di 45 anni.

Ieri l’uomo era rientrato a casa a Tor Bella Monaca, in via F. Chiari, in evidente stato di alterazione fisica dovuta all’assunzione di alcol. Ne era seguita l’ennesima lite con la propria convivente, scatenata per futili motivi, forse alimentati proprio dai fumi dell’alcol. Il 48enne ha così afferrato un coltello, cercando di aggredire la donna e ferendola alla mano sinistra.

Immediato l’intervento dei carabinieri, che hanno bloccato l’uomo e recuperato il coltello. Il compagno violento è stato dunque arrestato e portato nel carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

La compagna invece è stata portata presso il pronto soccorso del Policlinico di Tor Vergata. Le ferite da taglio che ha riportato sono state medicate e la donna è stata poi dimessa con venti giorni di prognosi. Dovrà però subire un intervento chirurgico nei prossimi giorni.

Tags

Commenti

Commenta anche tu