Roma, ennesimo tentato furto di uno smartphone

Roma, ennesimo tentato furto di uno smartphone
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
5 Dicembre Dic 2018 13 giorni fa

A Roma l’ennesimo tentato furto di un telefono di ultima generazione è stato perpetrato in zona Alessandrina da un tunisino ai danni del cassiere di un negozio

A Roma gli smartphone continuano ad andare letteralmente a ruba. Il tentato furto dell’ennesimo telefono di ultima generazione è stato perpetrato in zona Alessandrina ai danni del cassiere di un negozio.

Il tentativo di furto è avvenuto infatti da parte di un tunisino di 25 anni all’interno di un minimarket ai danni del cassiere, un cittadino del Bangladesh di 48 anni. Il 25enne è entrato nell’esercizio commerciale e, usando come scusa la richiesta di poter vedere un prodotto, ha fatto allontanare il cassiere dal bancone. Poi si è impossessato dello smartphone che era appoggiato sul cassetto del registratore di cassa.

Il tunisino pensava forse di farla franca ma è stato scoperto dal negoziante 48enne e, nel tentativo di divincolarsi per scappare, ha preso a pugni al volto il cassiere del negozio.

Per fortuna, proprio in quel momento, stava passando una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste, che ha notato la scena. I militari hanno subito bloccato il 25enne, che è stato arrestato con l’accusa di rapina impropria.

I carabinieri hanno rinvenuto la refurtiva e riconsegnato lo smartphone al legittimo proprietario. Il 25enne tunisino, invece, è stato accompagnato in caserma, dove sarà trattenuto in attesa del rito direttissimo.

Tags

Commenti

Commenta anche tu