Sfonda vetrina per rubare i vestiti: preso straniero

Sfonda vetrina per rubare i vestiti: preso straniero
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
6 Dicembre Dic 2018 06 dicembre 2018

Getta un mattone contro una vetrina ma finisce in manette a San Giuseppe Vesuviano, in provincia di Napoli, un 34enne marocchino senza fissa dimora

Armato di mattone, sfonda la vetrina di un negozio d’abbigliamento per rubare i vestiti. Ma i carabinieri lo pizzicano subito e lo arrestano. Finisce così in manette un 34enne di origini marocchine a San Giuseppe Vesuviano, in provincia di Napoli.

L’episodio s’è verificato nel centro cittadino del comune dell’hinterland napoletano. Ad agire è stato un nordafricano, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine per precedenti questioni legate a reati di percosse e minacce, che ha brandito un grosso mattone di cemento e l’ha gettato contro la vetrina di un’attività commerciale. Il suo obiettivo era quello di mandarla in frantumi per poi ripulirla dei vestiti e dei capi d’abbigliamento che erano lì custoditi e messi in mostra per il pubblico.

Ma il piano dell’aspirante ladro è naufragato quasi subito. Sul posto, infatti, sono giunti immediatamente i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata che hanno stretto le manette ai polsi del 34enne. Per il magrebino è scattato l’arresto e, dopo le formalità di rito, attende la celebrazione del rito direttissimo disposto sul suo caso.

Risponde delle ipotesi di tentato furto aggravato.

Tags

Commenti

Commenta anche tu