Così la Cei tenta di dar vita a un nuovo partito dei cattolici

Così la Cei tenta di dar vita a un nuovo partito dei cattolici
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
8 Dicembre Dic 2018 10 giorni fa

Il cardinale Gualtiero Bassetti spinge sempre più per la formazione di un nuovo partito dei cattolici. Una Democrazia Cristiana 2.0 che nasca "dal basso", con il sostegno implicito della Cei

Il cardinale Gualtiero Bassetti spinge sempre più per la formazione di un nuovo partito dei cattolici. Una Democrazia Cristiana 2.0 che nasca con il sostegno della Cei ma che sia diverso dal "ruinismo".

Bassetti esclude un presenza così invadente della nel ritorno dei cattolici in politica ma confida che nasca "dal basso" un soggetto unitario dei cattolici che riesca a contrastare il populismo del governo gialloverde e l'intraprendenza politica di Matteo Salvini. Le realtà cattoliche che dovrebbero costituire l'ossatura di questa nuova formazione politica sono, secondo il Fatto Quotidiano, l' istituto don Luigi Sturzo, la comunità di Sant' Egidio e l'associazione "Insieme" del vescovo emerito di Prato, Giuseppe Simoni. Leonardo Becchetti, Alessandro Rosina, Mauro Magatti sono i nomi della società civile che abbraccerebbero questo progetto. Per farsi un'idea delle idee di cui dovrebbe farsi promotore il nuovo partito dei cattolici ci si può basare su quanto Bassetti disse un anno fa nel corso di un convegno su La Pira: "Solo con una politica che abbia veramente a cuore la dignità della persona umana e che utilizzi il bene comune come unico criterio di scelta, si possono trovare delle soluzioni responsabili e realiste alle grandi sfide del mondo moderno: ai temi dello sviluppo, del disarmo, della mobilità umana, della bioetica, della convivenza di culture e religioni diverse, degli equilibri ecologici".

Tags

Commenti

Commenta anche tu