La Roma si fa beffare nel finale: il Cagliari rimonta da 0-2 a 2-2 in 9 uomini

La Roma si fa beffare nel finale: il Cagliari rimonta da 0-2 a 2-2 in 9 uomini
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
8 Dicembre Dic 2018 10 giorni fa

La Roma di Eusebio Di Francesco si è fatta incredibilmente rimontare dal Cagliari di Maran sotto per 2-0 fino all'84' e in nove uomini nel recupero. Ai gol di Cristante e Kolarov hanno risposto Ionita e Sau. Di Francesco ora rischia grosso

La Roma di Eusebio Di Francesco si suicida, calcisticamente parlando in casa del Cagliari di Rolando Maran. Dopo il buon pareggio casalingo di settimana scorsa contro l'Inter di Luciano Spalletti i giallorossi hanno fatto harakiri contro i sardi e si sono fatti rimontare negli ultimi dieci minuti di gara. La Roma, in vantaggio per 2-0, grazie ai gol di Cristante e Kolarov, ha avuto diverse chance per segnare il gol del 3-0 ed invece ha subito l'1-2 da parte di Ionita all'85'. In pieno recupero espulsi Faragò e Srna tra il 92' e il 94 e al 95' ecco succedere l'impensabile: i giallorossi perdono malamente palla con Sau che si invola verso la porta di Olsen siglando così il 2-2 finale. La Roma, con questo assurdo pareggio, sale a quota 22 punti e resta distante dalla zona Champions League che rischia di diventare un miraggio in caso di successi di Lazio e Milan contro Sampdoria e Torino. Sardi a metà classifica a quota 17.

La Roma parte forte con Zaniolo che ci prova al 3', mentre i sardi si affidano a Joao Pedro che al 5' non riesce ad impensierire Olsen. La partita è equilibrata ma Cristante al 14' rompe gli schemi con un gran tiro dalla distanza su assist di Kluivert. La Roma sfiora il 2-0 al 16' con Under, il cui tiro finisce fuori di poco, mentre al 20' è ancora Cristante ad andare vicino al raddoppio. Cragno neutralizza Zaniolo al 26' e al 29' Schick lo grazia non arrivando su un pallone velenoso messo in mezzo da Kolarov. Faragò cerca il pareggio al 36' ma al 40' ecco il gol del 2-0 di Kolarov direttamente su calcio piazzato. Farias sfiora il gol del 2-1 al 45' ma si va al riposo sul 2-0 per la Roma.

Nella ripresa Zaniolo sfiora il tris al 52' ma Cragno dice no e al 59' sia Nzonzi che Schick non riescono a calare il tris da pochi passi dalla porta graziando così il portiere sardo. Zaniolo cerca il gol da attaccante al 61' e al 65' Kolarov non trova la porta su punizione. Al 68' ecco il presunto tocco di mano di Kolarov in area con Mazzoleni che va a consultare il Var: per il direttore di gara di Bergamo, però, non c'è nulla. Cerri si rende pericoloso al 71' ma non riesce a dare fastidio realmente a Olsen. Ionita accorcia le distanze all'85' su assist di Joao Pedro e al 92' Olsen salva tutto su Faragò che poi viene espulso, per doppia ammonizione, per un intervento ai danni del portiere giallorosso. Al 94' espulso Srna con un rosso diretto, mentre al 96' succede l'inpensabile con il Cagliari che pareggia per 2-2 grazie al contropiede rifinito da Sau.

Il tabellino

Cagliari: Cragno; Srna, Ceppitelli, Klavan, Padoin (65' Pajac); Faragò, Bradarić (80' Cigarini), Ionita; João Pedro; Diego Farias (75' Sau), Pavoletti

Roma: R.Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Ünder, Zaniolo, J.Kluivert (75' Luca Pellegrini); Schick

Reti: 14' Cristante (R), 40' Kolarov (R), 85' Ionita (C), 95' Sau (C)

Tags

Commenti

Commenta anche tu