Lazio-Sampdoria, partita pazza: 2-2 ricco di emozioni all'Olimpico

Lazio-Sampdoria, partita pazza: 2-2 ricco di emozioni all'Olimpico
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
8 Dicembre Dic 2018 8 giorni fa

Finisce in pareggio la sfida del sabato sera tra la Lazio e Sampdoria. Al gol di Quagliarella hanno risposto Acerbi e Immobile, su rigore al 95'. Al minuto 100, però, ci ha pensato Saponara a fissare il risultato sul 2-2 finale con i blucerchiati in dieci

La Lazio di Simone Inzaghi non riesce a vincere davanti al pubblico di casa, dopo il ritiro imposto dal Presidente Claudio Lotito, pareggia subendo una rimonta contro la Sampdoria di Marco Giampaolo e aggancia il Milan al quarto posto, con i rossoneri che devono però ancora giocare il loro match, domani sera al Meazza contro il Torino di Walter Mazzarri. La gara è stata equilibrata dal primo all'ultimo minuto e il risultato di parità rispecchia in pieno l'andamento della sfida. Al gol di Quagliarella siglato al 20' del primo tempo, ha risposto Acerbi al 78'. Quando tutto sembrava orientato sull'1-1 finale, ci ha pensato il Var ad assegnare un rigore alla Lazio per fallo di mano di Andersen sulla punizione calciata da Luis Alberto: dal dischetto Immobile fa secco Audero. La Sampdoria è in dieci uomini per l'espulsione di Bereszynski ma al 99' ha ancora la forza per attaccare e trova il clamoroso pareggio con il neo entrato Saponara. Nella prima frazione annullato un gol a Immobile, giustamente, per fuorigioco. Con questo pareggio la Lazio sale a quota 25 punti, Sampdoria a quota 20.

Dopo dieci minuti di equilibrio, la Lazio passa in vantaggio con Immobile su assist di Caicedo ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Passano dieci minuti e la Sampdoria passa in vantaggio con il solito Quagliarella che la mette dentro su assist di Murru. La Lazio risponde al 26' con Immobile mentre al 39' la punizione di Parolo, mentre al 45' Immobile non inquadra lo specchio della porta da ottima posizione.

Nella ripresa la Sampdoria parte fortissimo ma la Lazio reagisce subito con Lulic che al 52' semina il panico nella difesa blucerchiata. Al 54' Parolo si inserisce bene e va al tiro che però finisce fuori. Correa va alla conclusione, debole, di testa al 65' e Quagliarella risponde al 70' con un tiro da trenta metri che chiama alla parata Strakosha. Audero compie un miracolo su Correa al 71' e al 75' Milinkovic-Savic calcia ma il suo tiro è troppo centrale.

Al 79' la Lazio pareggia con Acerbi che la mette dentro da due passi dopo il tocco di Parolo sull'angolo battuto da Luis Alberto. Milinkovic-Savic all'84' si divora il gol del 2-1 di testa mettendola fuori di poco da ottima posizione. Immobile impegna ancora Audero all'88. Bereszynski stende Correa al 91', viene ammonito e dunque espulso dall'arbitro. In pieno recupero, al 94', la Lazio riceve un rigore per fallo di mano di Andersen sulla punizione battuta da Luis Alberto: dal dischetto Immobile segna il gol del 2-1. Tutto sembra finito ma la difesa della Lazio sbaglia tutto e regala palla a Saponara che fa secco Strakosha con un bell'esterno destro al volo e di pallonetto.

Il tabellino

Lazio: Strakosha; Wallace (75' Luis Alberto), Acerbi, Radu; Patric, Parolo, Badelj (53' Cataldi), Milinkovic, Lulic; Caicedo ('53' Correa), Immobile

Sampdoria: Audero, Bereszynski, Colley, Andersen, Murru; Praet (68' Jankto), Ekdal, Linetty; Ramirez (80' Saponara); Quagliarella, Caprari (64' Kownacki).

Reti: 20' Qugliarella (S), 78' Acerbi (L), 96' Immobile (L), 99' Saponara (S)

Tags

Commenti

Commenta anche tu