Renzi: "Deficit a 2,04% è figuraccia Salvini-Di Maio"

Renzi: Deficit a 2,04% è figuraccia Salvini-Di Maio
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
13 Dicembre Dic 2018 13 dicembre 2018

L'ex premier presenta il docufilm Firenze secondo me. E coglie l'occasione per attaccare il governo

“Il 2,04 è chiaramente un passo indietro da parte del governo, è chiaramente una figuraccia di Salvini e Di Maio". Matteo Renzi, a margine della conferenza stampa di presentazione del suo programma tv ‘Firenze secondo me’, ha attaccato duramente i vicepremier del governo Conte.

"Io non avrei urlato 'Abbiamo vinto dal balcone di Palazzo Chigi’ ma – ha aggiunto - dal momento in cui tornano indietro e vanno al 2,04 l'Europa ha il dovere di dire no alla procedura di infrazione ed io da italiano sostengo questa posizione".E non è mancata nemmeno la classica stoccata rivolta ai grillini: “È molto triste che chi detiene le leve della comunicazione utilizzi questi sotterfugi di bassa lega per cercare di fregare i cittadini, come è accaduto ad esempio nelle chat interne del Movimento 5 Stelle che valorizzavano Conte dicendo: 'Avete visto? Non ha ceduto, è comunque 2,4%', anche se è 2,04".

Renzi ha, poi, parlato anche in qualità di senatore del Pd e, in merito al Congresso, ha detto: “Dico che il congresso del Pd non può essere il gioco per il quale se io sono candidato si dice 'hai visto, vuole decidere tutto luì, se io non sono candidato 'non gliene frega niente’. Se io faccio la corrente 'vuole controllare’. E basta. Diamoci tregua". Nel corso della conferenza stampa, invece, ha definito il suo documentario "un sogno che diventa realtà” e ha precisato: “Abbiamo cercato di non dare un'immagine da cartolina. Entrando agli Uffizi, ad esempio, sono entrato con gli occhi del cittadino e ho raccontato, per me, qual è il capolavoro degli Uffizi: la Madonna del Cardellino".

Tags

Commenti

Commenta anche tu