Auto rubate pronte a essere imbarcate per l'Africa

Auto rubate pronte a essere imbarcate per l'Africa
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
15 Dicembre Dic 2018 15 dicembre 2018

Operazione della polizia, la scoperta degli agenti in un parcheggio di Volla, in provincia di Napoli. Tre fermati, due sono stranieri

Scoperti in un parcheggio a caricare auto rubate su un container che sarebbe stato poi spedito in Africa: tre fermati e due denunciati.

L’operazione porta la firma degli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio di Frontiera Marittima che, nelle scorse ore, seguendo le tracce di una lunga indagine partita dai porti di Napoli e di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria, hanno fatto irruzione in un’area di parcheggio di Volla, nell’hinterland partenopeo.

L’intuito degli agenti non s’era sbagliato. In quell’area di parcheggio hanno infatti pizzicato tre uomini, un italiano e due stranieri di nazionalità gambiana, intenti a caricare all’interno di un container due auto di grossa cilindrata. Le due Range Rover scoperte, però, non erano delle vetture “comuni” in quanto risultavano essere state rubate. La prima a Ottaviano e la seconda proprio a Napoli. Dopo la “sosta” a Volla, secondo gli investigatori, sarebbero state imbarcate e dirette al mercato africano.

Quando hanno visto i poliziotti, i tre hanno cercato di darsi alla fuga ma i loro sforzi sono stati subito frustrati. Sono stati tutti bloccati e sottoposti alla misura del fermo di polizia: per i tre l’accusa è quella di ricettazione, in concorso tra loro. A finire nei guai, però, sono stati anche i titolari dell’area di parcheggio dove s’è registrato il blitz delle forze dell’ordine. I due, un uomo e una donna, sono stati denunciati con le stesse accuse.

Tags

Commenti

Commenta anche tu