Dimenticano cuore umano in aereo: scoppia il caos

Dimenticano cuore umano in aereo: scoppia il caos
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
15 Dicembre Dic 2018 15 dicembre 2018

Un aereo della Southwest Airlines è stato costretto a tornare indietro dopo aver scoperto un cuore umano proveniente dalla California e diretto a Seattle dimenticato a bordo

Viaggiare in aereo è sempre emozionante, ma può capitare di imbattersi in qualche inconveniente che possa trasformare il viaggio di piacere in qualcosa di incredibile. E incredibile è proprio il fatto accaduto su un aereo della Southwest Airlines, in volo da Seattle a Dallas.

Ormai a metà persorso l'aereo è stato costretto a fare ritorno a Seattle perchè si sono accorti della presenza di un cuore umano che è stato dimenticato nel precedente volo. L'organo in questione doveva essere scaricato a Seattle dopo essere giunto da Sacramento con lo stesso aereo, ma sbadatamente è stato lasciato a bordo.

A bordo dell'aereo anche un dottore, Andrew Gottschalk, proprietario di uno studio medico, il quale ha riferito al Seattle Times che i passeggeri fossero scioccati dalla situazione che si è venuta a creare e preoccupati che il cuore non sarebbe potuto essere utilizzato per un trapianto dopo aver trascorso tutto quel tempo in volo. Inoltre, il dottore ha definito l'accaduto come "una storia orribile di grave negligenza."

Sulla vicenda si è espressa anche Katherine Pliska, portavoce del LifeCenter Northwest, la principale organizzazione per gli acquisti di organi nel nord ovest, la quale ha negato ogni coinvolgimento e ha dichiarato che la loro azienda utilizza solo voli privati per il trasporto di organi e che c'è un limite di tempo per arrivare a destinazione.

La compagnia aerea ha rilasciato anche una dichiarazione, tramite Dan Landson, un suo portavoce, spiegando tutta la situazione: "Durante il volo 3606 - ha riferito - con servizio di linea da Seattle a Dallas, la scorsa domenica, abbiamo appreso di una spedizione cargo fondamentale per l'aereo che doveva rimanere a Seattle per essere consegnata all'ospedale locale. Pertanto, abbiamo preso la decisione di tornare a Seattle poiché era assolutamente necessario consegnare la spedizione a destinazione il più rapidamente possibile. Una volta giunti, l'aereo è stato messo fuori servizio a causa di un problema meccanico non correlato. Abbiamo portato un altro aereo per continuare il volo per Dallas, con un ritardo stimato di circa cinque ore. Ci rammarichiamo sinceramente per l'inconveniente che i clienti hanno subito per il ritardo, e li stiamo seguendo con un gesto di buona volontà per scusarci per l'interruzione del loro viaggio. Nulla è più importante per noi - conclude - della sicurezza dei nostri clienti e la consegna sicura del prezioso carico che trasportiamo ogni giorno."

Tags

Commenti

Commenta anche tu