Diventa cieca a causa di un'infezione presa in vacanza

Diventa cieca a causa di un'infezione presa in vacanza
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
18 Dicembre Dic 2018 18 dicembre 2018

Parte per una vacanza ai Caraibi e torna cieca e paralizzata: colpa di una gravissima infezione, contratta durante la permanenza all'estero

Andare in vacanza ai Caraibi è il sogno di molte persone: purtroppo, c'è chi uno svago del genere lo ricorderà negativamente per il resto della vita. È il caso di una giovane mamma di 32 anni, Cathrine Ndlovu, colpita da una grave infezione cerebrale mentre era in viaggio, tanto da perdere la vista e non riuscire più a camminare. I fatti sono accaduti ad agosto, quando la donna si è recata in vacanza nella Repubblica Dominicana con la madre Musa, la zia Tendai e il figlio di otto anni, Brodie.

Inizialmente ha sofferto di dolore alle orecchie e mal di testa, rivolgendosi a un medico. Ed è in questo frangente che sono iniziati i primi problemi, poiché la diagnosi è risultata errata e, per ben due settimane, la giovane non è stata sottoposta ad adeguate cure. Un ospedale locale, inoltre, le ha rimosso i denti del giudizio, ipotizzando fosse quello il problema. Così non è stato e, dopo solo 24 ore, la turista ha perso la vista da un'occhio. Catherine si è quindi recata nuovamente in ospedale e vi è rimasta per tre giorni: i medici, a quel punto, hanno dichiarato che la paziente aveva subito un ictus, diagnosticando anche una sclerosi multipla. Con il ritorno nel Regno Unito, però, la giovane ha scoperto la vera causa del suo malessere: la rombencefalite, un'infezione anche letale.

Catherine, che lavora come ufficiale delle forze di frontiera, ha trascorso mesi in terapia intensiva presso la Royal Infirmary di Manchester. Nonostante i gravi danni al cervello riportati a causa dell'infezione, la giovane ha imparato nuovamente a parlare e camminare. Inoltre, non avendo un'assicurazione per determinate cure, ha dovuto pagare la somma di 6.000 sterline - circa 6.673 euro - durante il ricovero in ospedale nella Repubblica Dominicana. Grazie all'aiuto di amici e familiari è stato lanciato un appello per una raccolta fondi GoFundMe.

Catherine, dal canto suo, ha voluto fare un ringraziamento a quanti hanno contribuito aiutandola a raggiungere finora 1.432 sterline, circa 1.592 euro. Infine, la stessa giovane ha dichiarato:"Colleghi e amici mi hanno fatto visita e hanno persino avuto l'idea della raccolta fondi GoFundMe. Ho avuto così tanto supporto, è stato meraviglioso, ma ora voglio davvero arrivare al Salford Neuro Ward e fare i prossimi passi nel percorso di riabilitazione. Sono determinata a tornare a casa entro Natale e a ricongiungermi con mio figlio. Grazie mille per tutto il vostro aiuto, che è molto apprezzato."

Tags

Commenti

Commenta anche tu