Pozzuoli, la sinistra mette a testa in giù un Babbo Natale "fascista"

Pozzuoli, la sinistra mette a testa in giù un Babbo Natale fascista
Inside Over
18 Dicembre Dic 2018 18 dicembre 2018

La sezione locale di Potere al Popolo di Pozzuoli si è ribellata su Facebook a un pupazzo luminoso, colpevole di fare il saluto romano

A Pozzuoli ci sarebbe un Babbo Natale fascista. La sezione locale di Potere al Popolo si è ribellata su Facebook a un pupazzo luminoso perché colpevole di fare il saluto romano.

“Pozzuoli mostra il suo spirito antifascista ribellandosi al Babbo Natale nero”, hanno scritto i militanti del partito di estrema sinistra che, in segno di protesta, hanno appeso il pupazzo a testa in giù. Un’immagine che ricorda, ovviamente, quella della fine di Benito Mussolini. A Lecce, invece, come si legge su Libero, la consigliera comunale di Forza Italia, Federica De Benedetto, è diventata bersaglio dei “compagni” per aver pubblicato su Facebook una foto con la scritta "Xmas", cioè Christmas, cioè Natale. Quella X richiamerebbe la Decima Flottiglia Mas e, quindi, la Repubblica di Salò. La Cgil sarebbe insorta contro la consigliera, rea anche di aver commentato una foto con il motto dannunziano "Memento Audere Semper". Un episodio “emblematico del progressivo sdoganamento del fascismo e delle ideologie di estrema destra in atto nel Paese”, scrive in una nota la Cgil. E ancora: “Il selfie della consigliera è ingiustificabile in un Paese che fonda sulla legittimità antifascista la propria Costituzione”. Ma non solo. Scrivere "Xmas", è sbagliato perché “presta il fianco a strumentalizzazioni e peggio ancora al rischio di emulazione”. “Forse sarebbe stata necessaria una maggiore attenzione, a cominciare dall' uso di un carattere meno assimilabile alla tradizione fascista”, conclude la nota.

Tags

Commenti

Commenta anche tu