M5S non trova il sostituto del velista Mura

M5S non trova il sostituto del velista Mura
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
21 Dicembre Dic 2018 21 dicembre 2018

Dopo aver costretto alle dimissioni il deputato-velista Andrea Mura, ora il M5S non ha ancora un candidato da presentare alle elezioni suppletive del prossimo 20 gennaio

Dopo aver patricamente costretto alle dimissioni il deputato-velista Andrea Mura, ora il M5S si ritrova senza sostituto. I pentastellati, infatti, non hanno ancora trovato un candidato per le elezioni suppletive del prossimo 20 gennaio.

Mura era stato cacciato dal M5S a causa delle sue numerose assenze e il 'rigorismo' grillino rischia di rivelarsi un boomerang. L’Ufficio centrale circoscrizionale della Corte d’appello, spiega il Corriere della Sera, non ha ammesso la candidatura di Luca Caschili che ha presentato la documentazione necessaria soltanto lunedì sera e senza i contrassegni del M5S. Movimento che farà ricorso ma con scarse possibilità di uscire bene da questo pasticcio. Dopo che la Corte d'appello si sarà espressa, toccherà alla Cassazione che dovrà dare il suo parere entro 48 ore dal ricorso. I grillini sostengono che la presentazione del simbolo sarebbe inutile in quanto sarebbe lo stesso di quello già depositato per le Politiche del 4 marzo scorso. Il simbolo, inoltre, sarebbe presente nelle carte presentate a sostegno della candidatura di Caschili, da un anno e mezzo assessore all’Urbanistica del comune di Carbonia, amministrato dalla grillina Paola Massidda. Nel caso il ricorso dovesse essere accolto Caschili come sfidanti avrà la psicologa Daniela Noli per il centrodestra, il giornalista Andrea Frailis per il centrosinistra e l’allenatore di pallavolo Enrico Balletto, sostenuto da Casa Pound Italia.

Tags

Commenti

Commenta anche tu