Trenta minuti di sport? Il cervello ringiovanisce e guadagna nove anni

Trenta minuti di sport? Il cervello ringiovanisce e guadagna nove anni
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
21 Dicembre Dic 2018 21 dicembre 2018

Una ricerca inglese dimostra che muoversi regolarmente rinfresca le capacità cognitive

Ultime notizie: fare sport fa bene.

Come dite? Lo sapevate già? Va bene, ma non sapevate quanto faccia bene. E poi perché state ancora seduti in poltrona?

Fare sport fa bene. Fa maledettamente bene. Anzi, benedettamente bene. Ce lo dicono due ricerche estremamente dettagliate, anche se ancora da obliterare completamente.

Fa bene intanto al nostro cervello. Addirittura sei mesi di attività sportiva regolare ringiovanirebbe il nostro cervello di nove anni. Lo dimostra una ricerca condotta da James Blumenthal, della Duke University Medical Center a Durham e pubblicata dalla rivista Neurology. Blumenthal ha preso 160 volontari di età media elevata (attorno ai 65 anni), tutti con lievi deficit cognitivi e rischio di malattie cardiovascolari, e tutti totalmente lontani dall'idea di fare qualsiasi attività fisica. Li ha poi divisi in quattro gruppi così studiati: quelli sottoposti a una dieta cosiddetta Dash, ricca in fibre e vegetali e povera in prodotti animali e carne e per questo adatta a chi soffre di persone alta; quelli a cui è stato richiesto di praticare attività fisica aerobica per 35 minuti (più dieci di riscaldamento) al giorno; quelli che hanno fatto entrambe le cose; quelli che non hanno fatto nulla, o meglio hanno ricevuto solo una consulenza telefonica sulla loro alimentazione senza però nessuna prescrizione.

I risultati sono stati forse prevedibili ma certamente netti: coloro che hanno fatto dieta e sport e coloro che hanno fatto solo sport hanno manifestato, dopo sei mesi di «trattamento» un miglioramento cognitivo (sulla base di un test effettuato prima e dopo) sensibile: l'età cognitiva media iniziale era di 93 anni, quella finale di 84. Coloro che erano stati sedentari non solo non hanno migliorato le proprie performance cognitive ma le hanno peggiorate.

Sembrerebbe che lo sport e la dieta diano i migliori risultati se praticati insieme, ma che comunque lo sport aiuti di più di una alimentazione sana e controllata. I risultati di questa ricerca sembrano abbastanza chiara, ma meritano approfondimenti. «È necessario - dice Blumenthal - fare ulteriori ricerche con un campione più ampio ed esteso su periodi più lunghi per verificare se i benefici vengono raggiunti accoppiando diversi approcci come dieta ed esercizio».

Un'altra ricerca differente come approccio arriva più o meno alla stessa conclusione. Ricercatori riuniti da London School of Economics e Stanford University hanno incrociato di dati di 391 ricerche esistenti con un totale di 39.700 persone coinvolte scoprendo che lo sport sarebbe efficace almeno quanto l'assunzione di farmaci nella lotta alla pressione arteriosa elevata. Ciò no vuol dire che basti correre su un tapis roulant per smettere di assumere medicine: «Speriamo solo - dice Huseyin Naci, della London School of Economics - che i medici prescrivano attività fisica ai loro pazienti se essi pensino che possano trarne davvero beneficio».

Commenti

Commenta anche tu