Lavoro da sogno: scrivere per far dormire

Lavoro da sogno: scrivere per far dormire
Inside Over
28 Dicembre Dic 2018 28 dicembre 2018

Fra addormentare le persone con i propri scritti: potrebbe risultare offensivo per qualsiasi autore, ma non per Phoebe Smith, che l'ha trasformato in un lavoro remunerativo

Scrittrice e giornalista di viaggi, Phoebe Smith è una giovane gallese esperta in situazioni estreme, in territori e condizioni non particolarmente amichevoli. Le sue avventure, nel tempo, sono diventate materiale per articoli e racconti radiofonici, seguiti con passione e molto amati. Il viaggio intrapreso sulla Transiberiana aveva colpito positivamente Michael Acton Smith, fondatore della App di successo Calm, dedicata alle persone che soffrono di insonnia e difficoltà del sonno. L'uomo le aveva chiesto di riformulare lo scritto proprio per una pubblicazione mirata su Calm.com, trasformando l'avventura in un'occasione per rilassarsi, sognare e addormentarsi.

La richiesta, in un primo momento, aveva turbato la giovane, colpita dal fatto che il suo operato fosse in parte considerato soporifero. Ma dopo un'attenta ricerca aveva deciso di provarci, comprendendo l'obiettivo del progetto e la possibilità di sognare ad occhi aperti sdraiati a letto, viaggiando con la mente e con la fantasia. Dopo 15 pezzi scritti per il sito l'autrice è la più conosciuta e famosa del settore. I racconti, della durata dai 20 ai 40 minuti, vengono letti da attori e personaggi famosi, e il pezzo "Blue Gold" ha raggiunto al cifra record di 15 milioni di ascolti. Narrata con calma e con tono avvolgente, la storia parla della bellezza dei campi di lavanda e dei villaggi in Provenza.

Un lavoro in apparenza noioso ma che in realtà raccoglie moltissimi consensi, visto l'alto numero di persone vittime di insonnia che ogni anno pagano 61.55 euro l'anno per accedere a Calm.com. Il ritmo della scrittura è avvolgente e intrigante, ma con un incedere regolare, per accompagnare l'ascoltatore verso il sonno. Una collaborazione piuttosto remunerativa che permette alla scrittrice di portare avanti la sua passione per i viaggi e per le imprese di beneficenza, come l'ultima intrapresa proprio durante le festività natalizie. Phoebe Smith, vestita da Wonder Woman contro il freddo glaciale inglese, ha percorso più di 160 chilometri per passare da una costa all'altra del Regno Unito. Una raccolta fondi importante per Centrepoint, organizzazione inglese benefica che sostiene i giovani che vivono per strada. La cifra inziale di 5.000 sterline è stata ampiamente superata, fino a raggiungere la meta delle oltre 12.000 sterline, un progetto importante che ha visto il sostegno di molti inglesi che l'hanno incoraggiata durante tutto il percorso. Sia virtualmente che fisicamente, fino ad accoglierla in un pub per un brindisi di Natale.

Tags

Commenti

Commenta anche tu