Brexit, polemica sul video del governo: "Sei straniero? Devi pagare se vuoi rimanere qui"

Brexit, polemica sul video del governo: Sei straniero? Devi pagare se vuoi rimanere qui
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
29 Dicembre Dic 2018 29 dicembre 2018

Il ministero dell'Interno inglese ha pubblicato un video in cui spiega le pratiche che i cittadini stranieri comunitari residenti nel Regno Unito dovranno espletare dopo il 31 dicembre 2020

Nel Regno Unito vivono circa tre milioni e mezzo di cittadini comunitari stranieri (non britannici, insomma), che dopo il 31 dicembre 2020 rischiano di veder cambiare qualcosa nella loro quotidianità oltre Manica. Già, perché il ministero dell’Interno ha pubblicato – facendo una clamorosa gaffe – un video informativo che ha lo scopo di informare queste persone come registrarsi, pagando, per ottenere a tutti gli effetti lo status di residenza a tempo indeterminato, una volta avvenuta la Brexit.

In sostanza, chi vuole restare in Gran Bretagna può ovviamente farlo, ma solo dopo aver compilato dei moduli e pagato una tassa, cosa che ha fatto scatenare i residenti comunitari nell’Isola. Sui social, infatti, è montata la loro protesta.

Chi vuole rimanere in Uk, infatti – come spiega LaRepubblica – dovrà fare richiesta del cosiddetto "settled status", il nuovo sistema di residenza permanente. Per farlo bisogna compilare un modulo online, non avere precedenti penali e pagare una tassa di 65 sterline o 32,5 sterline per chi ha meno di 16 anni.

Tags

Commenti

Commenta anche tu