Colpisce al volto coetaneo per rubargli lo smartphone

Colpisce al volto coetaneo per rubargli lo smartphone
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
3 Gennaio Gen 2019 18 giorni fa

Un 25enne originario del Gambia è stato arrestato a Roma dai carabinieri dopo aver colpito al volto un 23enne della Repubblica Dominicana per rubargli lo smartphone

Ennesimo caso di rapina a Roma per avere uno smartphone. Un cittadino 25enne originario del Gambia è stato arrestato dai carabinieri dopo aver colpito al volto un 23enne della Repubblica Dominicana per rapinarlo del telefono di ultima generazione. Ad intervenire sono stati i carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante, insieme ai colleghi della Compagnia Speciale di Roma.

Il fatto è avvenuto la scorsa notte in via Turati. In un angolo buio della strada, il malvivente ha avvicinato la sua vittima. Poi lo ha colpito violentemente al viso con un pugno per rapinarlo dello smartphone che aveva con sé. Il 23enne, infatti, in quel momento stava utilizzando il proprio cellulare di ultima generazione. Dopo il colpo ricevuto, lo smartphone gli è caduto a terra.

Il ragazzo derubato però non si è dato per vinto, cercando per un breve tratto di strada di rincorrere e fermare il ladro. Le sue grida hanno attirato l’attenzione dei carabinieri, che stavano passando proprio in quel momento. I militari sono immediatamente intervenuti, bloccando il 25enne all’incrocio con via Cattaneo. Il giovane, con precedenti e senza fissa dimora, è stato arrestato con l’accusa di rapina.

Il telefono di ultima generazione è stato restituito al legittimo proprietario. Il ragazzo aggredito è stato portato all’ospedale San Giovanni - Addolorata e medicato al pronto soccorso, avendo riportato una ferita lacerocontusa allo zigomo e una contusione al braccio destro, guaribili in dieci giorni.

Il 25enne del Gambia è stato arrestato e trattenuto in caserma, in attesa del rito direttissimo.

Tags

Commenti

Commenta anche tu