Ecco come funziona l'ecobonus: tutte le regole per gli incentivi

Ecco come funziona l'ecobonus: tutte le regole per gli incentivi
Inside Over
4 Gennaio Gen 2019 04 gennaio 2019

L'ecobonus e l'ecotassa entreranno in vigore a partire dal primo marzo 2019. Gli incentivi ci saranno, ma fino a esaurimento fondi

Il 2019, almeno per il mondo delle quattro ruote, sarà l’anno dell'ecobonus. E dell'ecotassa. Il bonus per chi compra un'auto a basse emissioni di Co2 (fino a 70 g/km) e la tassa per chi, invece, compra una vettura "inquinante", ovvero oltre i 160 g/km di anidride carbonica. Andiamo a vedere, dunque, come funziona il meccanismo di incentivi. Che, è ben ricordarlo, sono previsti fino a esaurimento fondi: 60 milioni per il 2019 e 70 per i due anni seguenti.

In sostanza, la legge prevede un contributo che va dai 1.500 (dai 21 ai 70 g/km) ai 4.000 euro (da 0 a 20 g/km) per chi immatricola una vettura, il cui prezzo di listino non supera i 50mila euro Iva inclusa, a basse emissioni di anidride carbonica (da 0 a 70 grammi di CO2/km), quindi sostanzialmente per veicoli totalmente elettrici o ibridi.

Se poi si rottama l’auto vecchia (da euro 1 a euro 4), l’incentivo sale fino a 2.500 (dai 21 ai 70 g/km) o 6mila euro (da 0 a 20 g/km). La manovra, peraltro, prevede anche lo sgravio fiscale per l'acquisto delle colonnine di ricarica (sul 50% delle spese per l'installazione, fino a un massimo di 3.000 euro, in 10 anni).

Ecco, allora, l'elenco delle auto che si possono acquistare facendo affidamento al bonus: Audi A3 e-tron, Bmw Serie 2 Active Tourer, Bmw i3, Bmw 530e Business, Citroën C-Zero, Citroën e-Mehari, Hyundai Ioniq, Hyundai Kona, Kia Niro, Kia Optima, Mini Countryman Cooper SE, Mitsubishi i-MiEV, Mitsubishi Outlander PHEV, Nissan Leaf, Peugeot iON, Renault Zoe, Smart EQ, Tesla Model 3, Toyota Prius 1.8 Plug-in Hybrid, Volkswagen e-Golf.

E dopo i bonus, ecco i malus dell'ecotassa. Già, perché il maxiemendamento prevede un'imposta calcolata in base alla quantità di Co2 emessa mediamente per chilometro dalle auto nuove. Quattro le fasce previste: 1.100 euro di malus per 161-175 g/km, 1.600€ per 176-200 g/Km, 2.000€ per 201-250 g/Km e 2.500 per più di 250 g/Km.

Questo invece un elenco delle macchine tassate perché inquinanti: Alfa Romeo Giulietta, Citroen Space Tourer, Dacia Dokker, Dacia Duster, Fiat Tipo, Fiat Doblo, Fiat Ducato Pan, Ford C-Max, Ford Focus, Ford Kuga, Ford Mondeo, Honda Civic, Honda Cr-V, Hyundai I30, Hyundai Tucson, Kia Sorento, Kia Sportage, Kia Stinger, Mini Countryman, Mitsubishi Pajero Nissan Juke, Nissan X-Trail, Opel Corsa, Opel Insignia, Opel Mokka, Opel Zafira, Renault Koleos, Renault Megane, Ssangyong Korando, Ssangyong Rexton, Ssangyong Rodius, Ssangyong Tivoli.

Tags

Commenti

Commenta anche tu