Padre gambizzato e figlio picchiato, spari a Guidonia

Padre gambizzato e figlio picchiato, spari a Guidonia
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
4 Gennaio Gen 2019 04 gennaio 2019

È stato gambizzato da alcuni colpi di pistola esplosi da ignoti mentre il figlio è stato gonfiato di botte nella zona delle case popolari di Guidonia dove indagano i carabinieri

Il padre gambizzato mentre il figlio è stato gonfiato di botte in seguito ad un'aggressione a mano armata compiuta da almeno tre uomini in zona case popolari a Guidonia

Un'aggressione compiuta a colpi di arma da fuoco con un uomo di 63 anni gambizzato e suo figlio pestato a sangue, regolarmente occupanti di una casa popolare a Guidonia. È successo nel quartiere delle case popolari di Guidonia, in zona Colle Fiorito si apprende dal Roma Today dove almeno in tre si sarebbero presentati presso via dei Sambuchi e avrebbero esploso alcuni colpi di arma da fuoco contro l'uomo più anziano per poi prendere di mira il figlio pestandolo anche con il calcio dell'arma con cui prima avevano gambizzato il padre.

Il 63enne è stato trasportato d'urgenza all'Umberto I di Roma in gravissime condizioni ma non in pericolo di vita mentre il ragazzo, 25 anni. è stato medicato nell'ospedale di Tivoli. Sono giunti i carabinieri di Guidonia sul posto insieme al personale del 118 che ha immediatamente prestato i primi soccorsi volti a scongiurare vittime della violenta aggressione.

Ora i carabinieri stanno indagando su quanto accaduto per riuscire a capire cosa sia successo, non si esclude nessuna pista. Per ora, le indagini seguono due moventi: il primo potrebbe essere una semplice rapina degenerata mentre l'altro, molto più complesso, riguarderebbe il racket delle case popolari. Infatti, la coppia padre e figlio potrebbero essere scomodi inquilini di una casa che forse secondo qualcuno spettava ad un altro nucleo familiare.

Sul posto poco dopo sono arrivati anche i carabinieri del nucleo investigativo di Frascati per fare maggiore chiarezza.

Tags

Commenti

Commenta anche tu