Querelata per diffamazione la deputata grillina aggredita

Querelata per diffamazione la deputata grillina aggredita
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
4 Gennaio Gen 2019 04 gennaio 2019

La deputata grillina Mara Lapia, che aveva raccontato di essere stata aggredita a Nuoro, è stata querelata da Francesco Marco Guccini, l'assessore comunale da lei accusato di aver ordito un complotto a suo danno

Chi di denuncia ferisce, di querela perisce. La deputata grillina Mara Lapia, che prima di Natale aveva raccontato di essere stata aggredita nel parcheggio di un supermercato di Nuoro, è stata querelata da Francesco Marco Guccini, l'assessore comunale di LeU da lei accusato di aver organizzato un complotto a suo danno.

"Mi ha accusato di aver ordito un complotto politico alle sue spalle perché quando è uscita la notizia dell’aggressione sono stato uno dei primi su Facebook a ridimensionare i fatti descritti dalla parlamentare, dopo aver sentito l’audio vocale che smentiva la sua ricostruzione. Ma, ricordo, ho anche condannato la vicenda", ha spiegato Guccini che non è l'unico ad aver espresso dubbi sulla presunta aggessione su cui, come ricorda netxquotidiano, sta indagando la polizia dopo la denuncia presentata dalla pentastellata Lapia. “In una città piccola come Nuoro, anche se Mara Lapia non ha fatto il mio nome - spiega Guccini - è chiaro che si stava riferendo a me, unico ex assessore che era uscito dal coro delle manifestazioni di solidarietà nei suoi confronti dopo il suo racconto su quanto accaduto al supermercato”. Agli atti degli investigatori è stato acquisito anche il famigerato messaggio Whatsapp che smentisce la ricostruzione della pentastellata Lapia che parlò esplicitamente dell'esistenza di un piano politico ordito da un "ex assessore di Nuoro” per colpire la sua persona. “Come fa a dire una cosa del genere? Peraltro, io non sono neppure candidato”, conclude Guccini riferendosi alle imminenti elezioni Regionali.

Tags

Commenti

Commenta anche tu