La Boldrini contro il vicesindaco di Trieste: "Ma che persona è?"

La Boldrini contro il vicesindaco di Trieste: Ma che persona è?
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
5 Gennaio Gen 2019 05 gennaio 2019

La Boldrini attacca il leghista Paolo Polidori: "Dovevano abolire la povertà e invece si accaniscono contro i poveri. Un uomo, un vicesindaco, che getta in un cassonetto le coperte di un senzatetto per poi vantarsene su Facebook, che persona è?"

"Dovevano abolire la povertà e invece si accaniscono contro i poveri. Un uomo, un vicesindaco, che getta in un cassonetto le coperte di un senzatetto per poi vantarsene su Facebook, che persona è?". A scriverlo su Facebook è l'ex presidente della Camera Laura Boldrini che attacca indirettamente il leghista Paolo Polidori, il vicesindaco di Trieste che sui social ha scritto e, poi, cancellato un post choc.

"Sono passato in via Carducci, ho visto un ammasso di stracci buttati a terra...coperte, giacche, un piumino e altro; non c'era nessuno, quindi presumo fossero abbandonati: da normale cittadino, che ha a cuore il decoro della sua città, li ho raccolti e li ho buttati, devo dire con soddisfazione, nel cassonetto: ora il posto è decente! Durerà? Vedremo. Il segnale è: tolleranza zero!! Trieste la voglio pulita!! PS: sono andato subito a lavarmi le mani! E adesso - aveva scritto Polidori - si scatenino i benpensanti, non mene frega nulla!!". Nel corso della giornata, il vicesindaco ha precisato: "Nessuno va oggi a Trieste, se non volontariamente, a dormire sotto le stelle senza un pasto caldo e senza potersi lavare. Quindi ripeto: la possibilità di essere accolto c’è, non si può tollerare che le persone possano dormire così in strada. Non si può accettare una condizione di degrado così a Trieste, né in un caso, né in dieci o cento, se non vogliamo avere un accampamento a cielo aperto nella nostra città. Questo è una condizione che io combatto, sempre nei limiti della solidarietà, dell’umanità e del soccorso".

Commenti

Commenta anche tu