Inps, la lettera di Boeri: "Informazioni sui dirigenti"

Inps, la lettera di Boeri: Informazioni sui dirigenti
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
8 Gennaio Gen 2019 13 giorni fa

La guerra tutta interna all'Inps non si ferma. In questi giorni è in corso un braccio di ferro tra M5s e Lega per la governance dell'istituto

La guerra tutta interna all'Inps non si ferma. In questi giorni è in corso un braccio di ferro tra M5s e Lega per la governance dell'istituto di previdenza sociale dopo l'uscita di scena di Tito Boeri che a febbraio va in scadenza col suo mandato. I nomi in pole position sono due: Enzo De Fusco in quota Lega e Pasquale Tridico in quota M5s. Il nuovo nome dovrebbe arrivare tra qualche settimana. Boeri comunque alla scadenza del suo mandato, come ricorda la Verità dovrebbe andare in prorogatio per un massimo di 45 giorni. Uno scenario questo che la Lega vorrebbe evitare. Intanto queste ultime settimane di Boeri all'Inps avrebbe inasprito i rapporti con i dirigenti. Sempre secondo quanto riporta la Verità, il presidente dell'istituto avrebbe mandato una comunicazione al capo del personale, Giovanni Di Monde in cui lamenterebbe scarse informazioni su alcuni dirigenti dell'Inps.

Di Monde di fatto avrebbe eliminato alcuni punti ritenuti di fatto coperti da privacy. Un episodio questo che lascia intendere quanto sia ormai teso il rapporto tra il presidente e l'ossatura amministrativa dell'istituto. L'entrata in vigore di Quota 100 e del reddito di cittadinanza di certo non rasserenano l'ambiente dato che il presidente Boeri più volte ha messo in dubbio l'efficacia dei provvedimenti. Lo scontro dunque non si chiude e prima dell'addio di Boeri non sono esclusi colpi di scena.

Tags

Commenti

Commenta anche tu