Milano, 10 anni per colombiano che stuprò 19enne e aggredì fidanzato

Milano, 10 anni per colombiano che stuprò 19enne e aggredì fidanzato
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
10 Gennaio Gen 2019 7 giorni fa

La violenta aggressione lo scorso Marzo quando il sudamericano, armato di pistola, poi risultata essere una replica, si accanì contro le sue vittime

È arrivata la condanna per Freilin David Lopez Villa, il 26enne colombiano autore della brutale aggressione ai danni di due fidanzati verificatasi lo scorso marzo in via Chopin (Milano).

La coppia, un giovane di 23 anni ed una ragazza di 19, si era appartata in auto, quando è stata raggiunta dal violento straniero. Armato di pistola, poi rivelatasi una replica, il colombiano aveva fatto scendere dall’auto i due ragazzi per rapinarli. Non pago, dopo aver pestato il 23enne, aveva anche stuprato la fidanzata, prima di salire sulla Fiat Punto delle sue vittime ed allontanarsi rapidamente dalla zona.

Per il malvivente, il tribunale di Milano ha determinato una pena a 10 anni, a fronte dei 12 richiesti originariamente dal Pm Luca Gaglio. Nelle motivazioni della sentenza, il Gup Guido Salvini ha parlato di una evidente aggravante, quella del sadismo. Come riportato da “MilanoToday”, infatti, il giudice per l’udienza preliminare ha così parlato dell’imputato. “Ha manifestato un coefficiente di sadismo ben al di là della mera soddisfazione dei propri desideri sessuali”. Evidente anche la ricerca dell'umiliazione delle vittime" e lo sprezzo nei loro confronti. Durante l'udienza, come sottolineato dal giudice, il colombiano ha pronunciato frasi “gravemente offensive e denigratorie nei confronti delle vittime”. Salvini ha parlato di un episodio di violenza in stile “Arancia Meccanica”, facendo leva sul forte allarme sociale emerso in città dopo i terribili fatti di cui il 26enne si era reso protagonista.

Tags

Commenti

Commenta anche tu