Sesso in Finlandia: meglio i robot delle escort

Sesso in Finlandia: meglio i robot delle escort
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
10 Gennaio Gen 2019 9 giorni fa

Uno studio dell'Università di Helsinki, in Finlandia, ha mostrato come le persone siano più propense a pagare robot per avere in cambio prestazioni sessuali piuttosto che rivolgersi alle escort professioniste

Quando si parla di sesso e quindi di prestazioni sessuali, si tende automaticamente a pensare al mestiere più antico del mondo - luogo comune oramai ampiamente sfatato - e alla sua evoluzione con la comparsa, più di recente, delle moderne escort. E proprio in tema di sesso, sembra che la gente oggi sia più propensa a mettere da parte le escort di professione e a pagare, al loro posto, i robot per soddisfare le proprie voglie. Questo, in sintesi, è quanto emerge da un recente studio dell'Università di Helsinki, in Finlandia.

Lo studio verrà presentato all'International Congress on Love and Sex with Robots - Congresso Internazionale sull'Amore e il Sesso con i Robot - evento recentemente rinviato e che, dunque, si terrà a Las Vegas nel 2020. La ricerca si è basata sull'analisi delle risposte date dai 432 partecipanti. A ognuno di loro è stato proposto uno scenario di fantasia, in cui un uomo visita sia un bordello composto da robot che uno con persone umane.

La maggior parte degli intervistati, soprattutto uomini sposati messi di fronte a questa particolare situazione, ha considerato deplorevole la visita in una casa di appuntamenti in generale, sia essa con robot o meno. Ma il dato che sorprende è che gli stessi ritengono che andare a letto con un robot sia meglio che fare sesso con persone reali, le cosiddette "lavoratrici del sesso".

Oltre alla ricerca condotta dall'Università finlandese, uno studio simile sul sesso con i robot lo sta conducendo anche la Concordia University di Montreal, in Canada, in modo da superare il sensazionalismo e registrare la vera opinione della gente. Però, sino a questo momento, è ancora in fase di raccoglimento delle risposte al questionario online che si prefigge lo scopo di collezionare credenze e opinioni di più persone possibili sui robot sessuali.

Tags

Commenti

Commenta anche tu